martedì 4 agosto 2009

Si lavora solo per vivere.




La scorsa settimana avrebbe dovuto essere una settimana lavorativa di tutto relax, considerato che la stronza della mia capa è in ferie fino alla metà di agosto e invece, quando tutto sembrava tranquillo, io avevo comprato le brioche per i colleghi e lunedì prometteva bene...
ecco arrivare un problema di quelli che promettono già al primo approccio di farti passare anche il sonno.

Il sonno è sparito, le ore di lavoro si sono moltiplicate a dismisura, la mia tranquillità ha vacillato.

La mia vita privata si è ridotta a serate sul divano, addormentata davanti alla tv.

Nient'altro.

Perchè permettere al lavoro di trasformarsi in un incubo ed azzerarti la vita seppur per un breve periodo?

8 commenti:

  1. un buongiorno.....e si... come ti capisco ...

    RispondiElimina
  2. Speriamo proprio che sia per un breve periodo,come dici te...un bacione

    RispondiElimina
  3. spero si risolva tutto al più presto...a me capita la stessa cosa con gli esami!

    RispondiElimina
  4. ti capisco benissimo!! purtroppo il lavoro occupa così tante ore della giornata che è forse inevitabile alle volte... Sicuramente passerà! coraggio e un bacione!

    RispondiElimina
  5. perchè altrimenti avremmo tutti voglia di lavorare..era una buona battuta,no?

    RispondiElimina
  6. Hai terminato il tuo post con una domanda..... aspetto ora la tua risposta. Non ti suggerisco la mia perche' ognuno deve trovare la propria. Ma DEVE trovarla !
    Un abbraccio

    RispondiElimina