martedì 30 marzo 2010

Sempre più caro!


Ho battuto il mio record di costo di un caffè a Venezia!
Dopo aver sperimentato il caso del deca macchiato a 2,50 euro, già narrato qui, venerdì pomeriggio ho pagato un deca macchiato puro e semplice 3,00 euro!
E non era neanche un caffè speciale preso direttamente in Piazza San Marco...

Per fortuna che c'è Tònolo (foto), pasticceria tra le migliori di Venezia, buon caffè e prezzi normalissimi.

43 commenti:

  1. Manco fossi una turista giapponese da spennare per bene...
    Almeno la tazzina era dorata?
    Vergognaaaaaaaa
    Buona vita, Viviana

    RispondiElimina
  2. Viviana r una banalissima tazzina bianca... senza cioccolatino o biscottino sul piattino...
    Che tristezza!

    Un bacione

    RispondiElimina
  3. rispondo al tuo commento: magari il superenalotto!!!
    ;-)

    RispondiElimina
  4. mi ricorderò di entrarci la prossima volta che capito a Venezia

    ^______________^

    certo è esageratissiom come prezzo. come si fa a sopravvivere se soltanto il caffè costa 3 euro. assurdo!!! al mio bar di fiducia, il deca macchiato costa 0.80 centesimi...
    3 euro mi sembra quasi un furto.... ma Venezia è Venezia ed è tutt'altro fascino ... una cornice favolosa per un caffè...
    pazienza!!!

    RispondiElimina
  5. Pupottina io ci proverei, magari vinci!

    Ti consiglio Tònolo perchè merita davvero, lo conferma la massa che lo affolla in ogni momento soprattutto quelli del posto.

    Un bacione cara e buon martedì!

    RispondiElimina
  6. Cosaaaaa? Poveri noi. Anche x un banalissimo caffè bisognerà chiedere prima il costo... ;S

    RispondiElimina
  7. Ma ti hanno preso per una turista? Al telgiornale spesso è stata trasmessa la notizia che i turisti sono presi di mira per queste cose.

    RispondiElimina
  8. vorrei tornare a venezia prima o poi, ti chiedo per favore di farmi una mappa dettagliata dei posti da evitare come la peste...

    RispondiElimina
  9. non so se ti consola, ma in certi bari di Como è lo stesso solo perché hanno il tavolino vista lago... è la classica furberia all'italiana che, a onor del vero, inizia un po' a stancarmi... un abbraccio

    RispondiElimina
  10. grazie della segnalazione molto utile per evitare di essere spennati...vivi!! ciao

    RispondiElimina
  11. Io un caffè una volta l' ho pagato ben €6,00 sull' isola di Giannutri =)

    RispondiElimina
  12. ANCHE A FIRENZE NON SCHERZANO ...

    RispondiElimina
  13. ... e spesso non è buono! Lo fanno particolare e a prezzo normale in strada Nuova, a San Leonardo, dove c'è anche la torrefazione.

    RispondiElimina
  14. Angela dovresti cercare col lanternino la lista dei prezzi appesa da qualche parte e regolarti di conseguenza...
    Mah.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  15. Martina l'accento veneto c'è, non sono veneziana non so se è questo a fare la differenza!
    In ogni caso lo so che i turisti vengono spellati vivi quando capitano in qualche negozio o locale.
    Purtroppo.

    Bsci

    RispondiElimina
  16. Ruz evita quelli poco affollati e cerca quelli in cui ci sono tanti veneziani ruspanti.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  17. Pol il fatto è che io mi rendo conto che un caffè in un posto esclusivo può costare di più, ma in un posto un pò imbucato e normale non sarei proprio d'accordo sulla maggiorazione esagerata.
    Speriamo non mi ricapiti.

    Baci

    RispondiElimina
  18. Erre54 assolutamente sì!
    Il mio Illy deca e normale è fantastico!

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  19. Aliza ce ne sono di locali così, ogni tanto ci si incappa per sbaglio, ma poi si fa la mappa dei "buoni" e ci si salva.

    Un abbraccio cara

    RispondiElimina
  20. Dublina cavolo! Te l'hanno servito su un vassoio d'argento? Accompagnato da dolcetti spettacolari?

    E io che mi lamentavo dei miei 3 euro rubati così impunemente.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Giardigno65 a Firenze non mi è mai capitato di dover pagare un conto così salato, sarò stata accorta o solo fortunata?

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  22. ReAnto sai che tra noi della terraferma ed in generale quelli della Provincia di Venezia e i veneziani c'è un'atavica antipatia?

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Trillina è un pò fuori dai miei itinerari studenteschi ma appena possibile andrò a fare un giro con una mia compagna di studi, che per il buon caffè è sempre disponibile!

    Baci

    RispondiElimina
  24. Myriam da non crederci proprio. Il fatto è che a Venezia per quanti turisti scontenti che puoi fare, il flusso inarrestabile di persone in visita non si potrà mai arrestare.
    Ci sarà sempre qualcuno che pagherà.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  25. Stella non lo dire a me!
    Pagare troppo qualcosa di così normale e banale non è il massimo.

    Un bacione

    RispondiElimina
  26. il caffè costa caro oggigiorno, sopratutto se servito al tavolino in piazza Duomo... e pensare che lo si prende credendo di "spendere poco"

    RispondiElimina
  27. Ahahahahah!!!!che ridere, mi hai ricordato un bel bicchiere d'acqua bevuto a Firenze circa 25 anni fa l'ho pagato 5000Lire. alla faccia. Non gliene ho lasciato neanche una goccia. Visto che c'era il sole a picco e 45 gradi all'ombra. Se ci passi per Firenze non fermarti al bar di fronte al Duomo, altrimenti saranno cavolini acidi.
    PS ti invito a visitarmi nel mio blog regalivirtuali.blogspot.com
    hai 2 omaggi da ritirare, saprai lì il perché
    baci Lilly

    RispondiElimina
  28. Dovresti venire a Portofino allora..... lo troveresti anche lì molto "economico".....

    RispondiElimina
  29. ricordo che a venezia,durante il carnevale,per fare pipi nei bagni pubblici si doveva pagare un euro.Io non ho pagato,ma lascio alla tua fantasia provare ad indovinare com'è andata.

    RispondiElimina
  30. Nonno-enio per fortuna che non ho pretese simili e non ero in Piazza ma in una calle spersa vicino a Campo San Polo.
    Mi hanno rovinato il caffè così.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  31. Lilly contavo di tornarci a Firenze prima o poi e farò tesoro del consiglio. Quanto costerà l'acqua in quel locale ora?

    Verrò a trovarti nell'altro blog.
    Grazie cara!

    RispondiElimina
  32. Daniele che dici, se mi porto bibite e generi di conforto da casa, faccio un affare?
    Magari un giorno arriverò anche a Portofino.

    Baci

    RispondiElimina
  33. Deriolend i bagni pubblici sono una cosa indescrivibile. Un giorno parlerò della situazione in caso di necessità.
    Immagino, immagino...

    Bacio

    RispondiElimina
  34. mi immagino cosa non faranno ai turisti in questi giorni di festa...e poi si lamentano che i turisti latitano.

    RispondiElimina
  35. Nicole lì si lamentano sempre, ma non di certo perchè mancano i turisti. Venezia è un'attrazione per chiunque in ogni parte del mondo ed è questa la loro fortuna.

    Un bacione cara

    RispondiElimina
  36. Venezia è una delle più belle città del mondo ma con i prezzi esagerano.

    RispondiElimina
  37. Giovanni sono d'accordo con te, non sono tutti così ma la maggior parte di sicuro ne approfitta.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  38. miseriaccia!!!

    ma sei veneziana? non lo sapevo!

    RispondiElimina
  39. Federica non proprio veneziana ma della provincia di Venezia.
    Ci tengo alla distinzione!

    Bacio

    RispondiElimina