giovedì 29 aprile 2010

Chi sta fuori


Se tracci col gesso una riga sul pavimento, è altrettanto difficile camminarci sopra che avanzare sulla più sottile delle funi.
Eppure chiunque ci riesce tranquillamente perché non è pericoloso.
Se fai finta che la fune non è altro che un disegno fatto col gesso e l'aria intorno è il pavimento, riesci a procedere sicuro su tutte le funi del mondo.
Ciò che conta è tutto dentro di noi; da fuori nessuno ci può aiutare.
Non essere in guerra con se stessi, vivere d'amore e d'accordo con se stessi: allora tutto diventa possibile.
Non solo camminare su una fune, ma anche volare.

Hermann Hesse


Quanto contano gli altri nella ricerca della nostra stabilità o serenità?
Sicuramente finora sono stata io, da sola, a tirarmi fuori da ogni pasticcio sentimentale, esistenziale, professionale, ecc.
Mi sono accorta che nel momento del bisogno molti hanno perso la memoria, la vista, l'udito...
Calcolo o superficialità?
Preferisco sempre pensare sia la seconda opzione.

21 commenti:

  1. Che bella questa "lunga" citazione!!! E quanto è veritiera! =)
    Uhm.. non è per poca fiducia o cinismo sviluppato con le "sole" (quella fase è superata), però ho imparato a non aspettarmi per forza qualcosa dalle persone, in questo modo anche in piccola parte lascio l' opportunità a ognuno di stupirmi =)
    Per il resto, la gente è superficiale e soprattutto egoista, ecco tutto.

    RispondiElimina
  2. Dublina me ne rendo conto ogni giorno di più.
    Quelli che sgomitano, che ti calpestano, che non ti ascoltano.
    Questa la realtà.

    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Dagli estranei non mi aspetto mai niente, da quelli che mi sono cari molto, ma spesso anche loro sono distratti.
    Oggi la gente è veramente poco disponibile: si vive tutti su isole senza ponti. Buona giornata

    RispondiElimina
  4. non è mai una sola, putroppo la purezza dei sentimenti ...

    RispondiElimina
  5. condivido il tuo pensiero... Hermann Hesse lo adoro...
    è vero, dai guai non c'è quasi mai nessuno a toglierci...
    (io proprio ora ne ho uno che mi crea qualche problema ... è stupido, lo so, però essere abbandonata dalla parrucchiera il giorno in cui hai una cerimonia ed essere avvertita tramite sms mi sembra molto assurdo ... in molti mancano di professionalità ... però fatto sta che non so chi si prenderà cura dei miei capelli nelle prossime 48 ore ...) chiudo la parentesi perché so di aver detto qualcosa di molto frivolo e stona con il post... ma al momento è il mio problema .... O_O

    buon weekend ^________^ il mio sarà spettinato ...

    RispondiElimina
  6. buona festa del primo maggio

    ^________________^

    RispondiElimina
  7. E' sempre più difficile trovare chi aiuta, distratti? Nascosti? Pigri? Non lo so, ci vorrebe però più solidarietà! Ciao Riri52

    RispondiElimina
  8. kylie il mio blo é inestato a http://magadiendor2,blogspot,co/
    se vuoi cercarmi cercami qui
    Lilly

    RispondiElimina
  9. Grandi verità in questa citazione!
    Io sono arrivata da tempo alla conclusione che vale il detto:"Aiutaci che il ciel ti aiuta" nel senso che devi far da sola, sperando casomai sulla forza che ti può dare il cielo nel tirare avanti la baracca
    Triste, ma è la realtà...
    Passa un buon weeK-end! Non ci sarà il sole purtroppo....

    RispondiElimina
  10. Trillina bellissima la frase che si vive senza ponti.
    Hai ragione comunque.

    Un abbraccio cara

    RispondiElimina
  11. Giardigno65 concordo con te.

    Buona giornata e un abbraccione!

    RispondiElimina
  12. Pupottina non me lo dire a me è capitato nel settembre del 2008 che la parrucchiera mi ha abbandonato il giorno di un matrimonio, e oggi che ho un'altra cerimonia e vista la scarsa collaborazione della stessa, ho deciso che i miei 4 capelli biondicci e corti me li sistemo da me!

    Un bacione cara

    RispondiElimina
  13. Riri52 bisogna arrangiarsi e non pretendere troppo dagli altri.
    Non è detto che non ci vogliano bene, solo che non riescono a volercene fino al punto di esserci davvero vicini.

    Un bacione

    RispondiElimina
  14. Lilly che succede? hai cambiato spazio?
    Ti vengo subito a salutare.

    Bacio

    RispondiElimina
  15. Angelo azzurro sposo in pieno il tuo motto.
    A proposito di sposi, devo andare ad un matrimonio oggi e spero solo che il tempo regga fino alla fine della giornata!
    Domani ci bagneremo purtroppo.

    Un bacione

    RispondiElimina
  16. Ciao,credo sia utile cercare nella nostra interiorità la chiave dei nostri problemi.
    Gli altri,chi più,chi meno,possono aiutarrci solo in parte,perchè presi dai loro problemi.
    Quando mi guardo attorno vedo che moltissime Persone stanno peggio di me..questo sicuramente non mi consola..ma ricarica di umiltà il mio animo.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Haimè...concordo con quello che pensi tu...

    RispondiElimina
  18. rischio di essere monotono e di passare da saggio (che proprio non sono) ma mi vien da dire "chi fa da se fa per tre".

    Queste situazioni, che non sono nuove e a tutti son capitate, senza dimenticare che spesso siamo la causa senza nemmeno saperlo (non è da sottovalutare), hanno però il vantaggio, con reazioni ben dosate, di fortificarti, il contro è quello di diventare impermeabili a ciò che ci circonda.

    RispondiElimina
  19. Adamus un bel commento il tuo, certo ci sono quelli che stanno peggio di noi ed è giusto a volte consolarsi da soli prendendo spunto dagli altri.
    Il fatto è che io a volte mi arrendo.

    Baci

    RispondiElimina
  20. Martina purtroppo temo che sia proprio così. Non sempre quando hai bisogno c'è qualcuno pronto ad aiutare.

    Un bacione

    RispondiElimina
  21. Ruz "il saggio" non posso che darti ragione, alla fine sei così abituato ad arrangiarti che gli altri non possono scalfire la tua corazza.

    Un abbraccio

    RispondiElimina