martedì 27 luglio 2010

La catapecchia


A proposito di vacanze, devo segnalare le disavventure della mia amica M.

Partita qualche settimana fa alla volta della Puglia con il Cavernicolo (il nuovo compagno dopo il divorzio) e le figlie, a pochi km dalla meta si è ritrovata con l'auto in panne in autostrada.
L'attesa dell'assistenza si è prolungata per oltre 2 ore e il danno, più grave del previsto, li ha costretti a ricorrere all'auto sostitutiva a pagamento per 4 giorni.

Giunti nell'appartamentino seminuovo affittato per l'occasione si sono invece ritrovati una vera e propria catapecchia assolutamente invivibile!
Se non c'erano i topi banchettanti in cucina poco ci mancava.
Hanno perso tempo per trovare una nuova sistemazione, e hanno anche perso la caparra già anticipata per la catapecchia.

Tutto sembrava poter filare liscio per quella che avrebbe dovuto essere la loro prima vera vacanza al mare...

Al ritorno a casa, questa volta a pochi km dall'uscita dell'autostrada, si è forata la gomma dell'auto.
Altra chiamata per l'assistenza che in una ventina di minuti è giunta sul posto e riparazione del mezzo in poco tempo.
Arrivo a casa e fine dell'incubo.

Tutto è bene quel che finisce bene...
Ma hanno pagato molto più del previsto!

20 commenti:

  1. Ciao Kylie, sono venuta a darti il mio salutino a te, e alla amica sfigatella...Se fosse venuta in Sardegna, non sarebbe successo...
    ahhahahah...
    Magari solo un pò di mal di mare, visto il nostro costante maestrale che fa ballare la rumba alle navi in mare
    bacio e buon proseguimento...
    Lilly

    RispondiElimina
  2. che sfortuna!
    si è trasformato in un viaggio della speranza
    spero che queste sventure non abbiano creato anche cataclismi familiari oltre che economici

    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Che sfiga! Dai guardiamo l'altro lato della medaglia, tra un po’ di tempo i tuoi amici ripensando alla vacanza disatrosa rideranno da morire e i brutti ricordi si trasformeranno in un teatrino comico!

    RispondiElimina
  4. Dovrebbe fare in modo di ricuperare la caparra! Non sarà facile, ma per esempio minacciando di scrivere delle recessioni negative su tutti i siti di turismo in lingua italiana, forse verrà ascoltata.

    RispondiElimina
  5. viva i treni,le navi e gli aerei:lì non ci sono file

    RispondiElimina
  6. Vacanza da dimenticare, mi dispiace!

    RispondiElimina
  7. Ciao Kylie,
    come ben sai sono reduce da una trasferta fuori regione in una città per me sconosciuta.
    Prima di partire ho creato itinerario e tappe, con l'aiuto di vari forum presenti in rete, e debbo dire d'esser riuscito ad evitare i problemi che hanno avuto i tuoi amici.
    In conclusione, anche la rete a volte ci può essere amica.
    A presto.

    RispondiElimina
  8. Mi dispiace per la tua amica che ha passato delle vacanze un pochino disastrose ma credimi che la mia sfiga rimane sempre la migliore in assoluto e ho appena ricevuto il rinnovo del contratto di sfiga per un altro lustro e senza dover sborsare un franco.
    Buona vita, Viviana

    RispondiElimina
  9. Lilly ciao cara, credo che la sfiga la perseguiti in ogni dove.
    Anche in Sardegna avrebbe trovato un sacco di problemi, forse è solo disorganizzata.

    Un bacione cara

    RispondiElimina
  10. Ruz il risultato è che non ha soldi per approfittare dei saldi!
    Dev'essere stata una bella batosta.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Martina lo penso anch'io.
    Io ricordo ancora una particolare disavventura accadutami a Ponza e con la mia amica-compagna di sventura ridiamo come matte anche a distanza di anni!

    Bacio

    RispondiElimina
  12. L'armadio del delitto credo che il Cavernicolo abbia intrapreso qualcosa del genere... in fondo ci hanno rimesso dei soldi e non è assolutamente corretto da parte di chi aveva affittato la casa.
    Speriamo bene!

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Deriolend anch'io sono per i mezzi alternativi all'auto quando possibile!
    Viva il treno!

    Baci

    RispondiElimina
  14. Stella proprio così.
    Ultimamente le mie amiche sono un pò sfortunate in questi casi.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  15. Giuseppe credo sia la cosa migliore quella di prepararsi ad ogni evenienza quando si viaggia. Sembra sempre che non ci debba accadere alcun imprevisto e invece quando meno te l'aspetti, rischi qualche sorpresa.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Viviana R purtroppo i tuoi problemi sono reali e più gravi di quelli della mia amica che alla fine è tornata dalla vacanza semplicemente delusa e senza soldi.

    Un abbraccio forte cara

    RispondiElimina
  17. Guarda.. a volte son veri dispiacieri. E' capitato almeno una volta a tutti di trovarsi in situazione paradossali. Pensi di essere al sicuro con alcuni posti.. il problema è che magari vai anche in Sardegna e ti trovi la fregatura (non voglio assolutamente dir nulla contro la Maga di Endor). Porto però una mia esperienza personale: un'estate avevamo prenotato un posto a Platamona e be'.. siamo dovuti scappare.

    RispondiElimina
  18. The reader duck può accadere ovunque di trovarsi male, forse si tratta solo di fortuna.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  19. che vacanza sfortunata!!!
    le fregature e i disservizi sono sempre dietro l'angolo, come la sfiga che perseguita o la nuvoletta fantozziana

    RispondiElimina
  20. Pupottina questa mia amica è abbastanza sfigata... in tutte le sue attività... e poi c'è il Cavernicolo!

    RispondiElimina