venerdì 7 gennaio 2011

Denaro e salute



Da alcuni giorni vivo in uno stato di ansia dovuto alla mia salute.
Il medico mi ha chiesto di fare accertamenti più approfonditi per "escludere che si tratti di un tumore".
Ah ben.
Esami ed ecografia urgenti quindi.
Mi rivolgo alla Casa di Cura della mia città per un'analisi (che eseguono solo a pagamento per Euro 40,00) e avrò l'esito tra un paio di settimane.
Per l'ecografia chiamo un'altra Casa di Cura privata, dove solitamente mi rivolgo per accertamenti simili, e mi rispondono che in regime di convenzione con il SSN devo attendere 6 mesi.
A pagamento (Euro 100,00) l'appuntamento viene fissato 4 giorni dopo.

Secondo voi si può scegliere?




Foto: l'isola d'Elba fotografata dal mio collega d'ufficio


42 commenti:

  1. sanno che per la salute nessuno si tira indietro e ne approfittano. E' risaputo che oggi gli esami clinici e le visite specialistiche sono diventati una prassi e che spesso se ne approfittano.COMUNQUE TI FACCIO I MIEI AUGURI. Ciao

    RispondiElimina
  2. Speriamo tutto bene, questa è la cosa più importante!

    Che la salute in questo mondo sia un lusso per chi può permetterselo, più che un diritto per tutti, è purtroppo tristemente vero. E considera che - checché se ne dica - quello italiano resta forse il sistema sanitario più garantista in termini di accesso (ma purtroppo non si possono far le nozze coi funghi, da qui le lunghe attese... e le scorciatoie per chi paga) e tra i migliori in termini qualitativi, per esempio vantiamo la più alta "medicalizzazione" (presenza di un medico a bordo) delle ambulanze di pronto soccorso mentre in altre nazioni c'è solo personale paramedico.

    RispondiElimina
  3. No, non si può scegliere.
    Queste sono le "tasse occulte" che gravano sui cittadini.
    (Che poi vorrei anche vederli tutti 'sti medici sulle ambulanze...)
    Comunque ti faccio i miei più sentiti auguri, un in bocca al lupo e un abbraccio.
    Ciao

    RispondiElimina
  4. Cara Kylie è meglio pensare che finchè ce lo si può permettere ce la si scampa non è bello, ma almeno c'è la salute.

    Un bacio.

    RispondiElimina
  5. E' vero è sempre una questione di denaro che quando c'è va bene ma pensiamo quando manca.
    L'altra soluzione, sempre per pochi, devi avere le conoscenze, allora si niente più file.
    Alla fine quello che conta è il denaro, le conoscenze e molta fortuna.
    Ciao Kylie tanti auguri.

    RispondiElimina
  6. buona fortuna... e alla domanda la risposta è "no".

    RispondiElimina
  7. Per quel che può valere, ti sono vicino con vera e commossa partecipazione.
    In questo preciso momento la tua salute è l'unica cosa che mi sta a cuore, quindi eviterò ulteriori commenti su certi inqualificabili topi di fogna (oppss... senza volerlo un commentino su di loro mi dev'essere lo stesso sfuggito...)

    RispondiElimina
  8. no mia cara in qst casi non si può scegliere,la salute prima di tutto.... sono d'accordo con @enio nel dire che loro se ne approfittano perche sanno benissimo che in casi del genere non si tira indietro nessuno.....
    cmq un in bocca al lupo per tutto mia cara.....
    un abbraccio forte forte....

    ps:so che non è per niente facile,ma se puoi cerca di vivere qst momento con un po di tranquillità,vedrai he tutto si risolve.....un bacio

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace tanto. Le tue parole mi hanno lasciata a bocca aperta. L'unica cosa che posso dire, in casi urgenti come questi, è fare una cosa che non si dovrebbe: andare al pronto soccorso accusando un certo dolore alla parte interessata...
    A mali estremi, estremi rimedi e, visto che qui da noi molte volte fanno così gli stranieri, non vedo perchè non lo possa fare chi paga le tasse.
    Scusa, non prendere per il verso sbagliato questo consiglio, ma la salute dovrebbe essere un diritto di tutti.
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  10. e' vero, non possiamo scagliere ma siccome la salute e' il bene piu' importante.........
    leggendo certe cose, io mi accorgo di vivere in un'oasi felice,qui in Toscana, per la mia esperienza , e ti assicuro che non ho nessuna corsia preferenziale, l'attesa per una ecografia o radiografia e' stata alo massimo di una settimana.
    VEDRAI CHE TUTTO ANDRA' PER IL MEGLIO, TE LO AUGURO DI CUORE
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Pensa adesso alla tua salute: fai quello che va fatto. Il che, lo sai meglio di me, implica che tu superi gli ostacoli (quelli che citi) uno per uno pur di ottenere quanto ti è richiesto. Il medico che vuole accertare è un buon medico: lavora per te, a tuo vantaggio. Tu devi metterci pazienza e... denaro.
    Non mi pronuncio a riguardo di questa seconda voce ( e di altre) perchè immagino che tu sappia come la penso: il SSN npn è pro-cittadino nello stato attuale.

    Ti auguro di superare questo momento al meglio: non lasciarti prendere dai cattivi pensieri, dall'ansia. Fai solo quel che va fatto adesso.

    un abbraccio

    :-)

    RispondiElimina
  12. hai ragione... non si può scegliere.... un grosso in bocca al lupo.... facci sapere

    RispondiElimina
  13. Più che tasse occulte sono "scientifiche inefficienze pubbliche" che servono a giustificare la presenza dei privati (leggi "amici degli amici") nella sanità.
    In una logica di libero mercato non avrebbero ragione di esistere perchè praticano le stesse performance a prezzi più che doppi.

    RispondiElimina
  14. in bocca al lupo cara...un bacione di cuore!!

    RispondiElimina
  15. Ti faccio solo un grande in bocca al lupo, trattenendo lo sdegno contro i topi di fogna di cui parla lo zio (lavoro nel SSN, e penso che il privato in sanità, come nella scuola non dovrebbe minimamente cacciare il naso)

    RispondiElimina
  16. Soprattutto ciò che mi son chiesta è: com'è che il posto libero che esiste a pagamento quattro gironi dopo la telefonata, non esiste se vado con la mia bella impegnativa? Tengono liberi i posti per chi va a pagamento privatamente così quelli che ne hanno diritto in egual modo, pagando anche meno, devono aspettare mesi se non anche un anno. Alla faccia della prevenzione! Intanto la gente che non può permetterselo, si aggrava o, peggio ancora, ci lascia le penne. Sdegno, sdegno, sdegno!
    Spero che i tuoi siano solo accertamenti e che tutto vada per il meglio. Un mega kiss

    RispondiElimina
  17. Ma una struttura pubblica da te che esegua questi accertamenti non c'e'? E' indubbio che per la salute non si bada a spese ma è pur vero che l'esigenza non e quella di dover attendere molto per sapere l'esito di un accertamento clinico. Rimango in apprensione.
    Ti sono sempre molto vicino Kylie
    Maurizio

    RispondiElimina
  18. Kylie come si fa a scegliere? è assurdo! è un ricatto sulla salute!

    RispondiElimina
  19. Ti faccio tanti, tanti auguri per la tua salute. Per il resto... lasciamo perdere

    RispondiElimina
  20. Madonna, io sono squattrinata, ma pagherei 'sti 100 euri per avere il lusso della serenità dello spirito. Sono dei gran figli di madre disattenta, ça va sans dire. Ma almeno in quattro giorni passa la paura - perché sono sicura che non avrai niente di grave e tornerai a fare la tua vita di sempre a cuore leggero.
    E a portafoglio anche più leggero, ma... si fottano.

    RispondiElimina
  21. se ne approfittano sempre accidenti.
    spero che vada tutto bene e che gli esiti siano positivi per te cara kylie!

    RispondiElimina
  22. No, purtroppo, NON SI PUO' SCEGLIERE.
    Un abbraccio fortissimo Kylie..sono sicura si tratti solo di un grosso spavento.

    RispondiElimina
  23. E' una scelta obbligata purtroppo.

    Spero davvero che vada tutto per il meglio cmq.

    Ti abbraccio
    Daniele

    RispondiElimina
  24. Dai...lascia perdere il tumore!
    Comunque dalle mie parti Torino e dintorni. Esami del sangue e urine convenzionati entro una settimana fai tutto. l'ecogragia un mesetto. La mammografia e visita senologica di controllo per mia moglie 12 mesi.
    Considera che il ticket è già una bella cifra da sborsare.

    Se poi vai a pagamento è tutto più veloce. Nel giugno scorso mi sono operato al naso privatamente, ero in lista in ospedale con la mutua dal primo marzo...Ebbene, al momento non mi hanno ancora chiamato. Non ho disdetto proprio per vedere quando avranno il coraggio di chiamarmi, naturalmente risponderò.." grazie! già fatto! Se aspettavo Voi sarei già morto soffocato!"

    Ho la fortuna di avere un'assicurazione privata molto valida del San Paolo Intesa.
    Cercherò di tenermela stretta fin che posso.

    Ciao. Comunque augurissimi,vedrai che non hai nulla di irrimediabile.
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
  25. Ti faccio in primis,uno in bocca al lupo;la salute viene prima di tutto.Questo della sanità e delle lunghe liste d'attesa è un vero scandalo.Io non darei finanziamenti pubblici ai privati e soprattutto farei un vero controllo a tappeto,se qualcuno non ci lucra con il pubblico.Ti rinnovo l'augurio per la tua salute.Serena notte a presto

    RispondiElimina
  26. Non c'è scelta ed è vergognoso che la salute finisca per essere appesa al filo del denaro. Ti faccio però un enorme in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  27. No, non c'è scelta. Ma quando c'è di mezzo la salute non lesino mai. Praticamente faccio quasi tutto a pagamento. Ho una buona assicurazione dalla banca per cui lavoro. E' vergognoso però che le strutture pubbliche abbiano tempi così biblici: e a volte la velocità di diagnosi è basilare. In bocca al lupo. Un bacio.

    RispondiElimina
  28. Nulla sfugge alla logica del profitto...bando alle ciance e in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  29. Passo in punta di piedi per non svegliarti.. sogni d'oro Kylie.

    RispondiElimina
  30. Ti sono vicina con tutto il mio cuore, vivi questa attesa con speranza e serenità, sono sicura che tutto andrà bene. Ci sono passata so cosa vuol dire...
    Non demoralizzarti hai tutti noi che facciamo il tifo per te!
    Con affetto...

    RispondiElimina
  31. Ho letto solo ora. In primis ti auguro di cuore sia solo un falso ALLARME, NIENTE DI SERIO.
    Cavolo mi dispiace...ma sono certa andrà tutto bene Kylie.
    Riguardo al resto che dirti bisogna pagare e salato per avere ciò che sarebbe un diritto di tutti alla salute.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  32. sono capitata nel tuo blog per caso.
    cercavo la versione italiana di invictus ed eccomi qua.
    allora, leggendo il tuo post, un mondo di auguri e di bene.
    ciao
    Nico

    RispondiElimina
  33. Mi spiace per la tua ansia, queste attese sono sempre snervanti, ma vedrai che si risolverà tutto per il meglio e saranno i 100 euro meglio spesi.
    Cristiana

    RispondiElimina
  34. Ciao Kylie
    Buon Anno cara.Sorriso

    RispondiElimina
  35. 'sti bastardi...che paese di merda (scusami ma mi è venuto il nervoso)...in bocca al lupo di cuore...

    RispondiElimina
  36. Indipendentemente dalla rabbia, un enorme in bocca al lupo e un gigantesco abbraccio.
    Luca & Anna

    RispondiElimina
  37. Ciao Kylie, so benissimo di cosa stai parlando, a parte i soldi per gli esami si parla di paura, paura della malattia. Ti può sembrare strano ma c'è la possibilità di non aver più paura, a prescindere dall'esito di eco o altro.
    Io non ho più paura perchè grazie al Dr. Hamer ho capito come funzionano le cosidette malattie, verificando negli anni su me stesso e su altri ciò che questo genio ha scoperto.
    Ciò significa che la persona può "guarire" a prescindere da qualsiasi verdetto.
    Ti sto parlando di qualcosa che non tutti riescono a prendere.
    Getto questo seme con la speranza che attecchisca e la tua mente si apra.
    In bocca al lupo per tutto!
    Pierluigi del blog di Foglia.

    RispondiElimina
  38. quando sento stè cose mi vergogno non poco perchè sono ipocondriaco e mi spavento per piccole cose.
    non sono proprio la persona piu adatta per portare tranquillità, ma almeno provaci.

    quanto alla ns sanità c'è poco da dire.
    punte di eccellenza in pochi luoghi e per poche persone.
    per la maggioranza ci si deve arrangiare. e arrancare.

    nonostante le tante e ingenti spese.
    siamo da serie c anche in questo purtroppo.

    ti abbraccio e spero veramente sia un falso allarme.

    RispondiElimina
  39. Kylie, pensa solo alla tua salute...
    Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  40. ...Diciamo che ci "obbligano a scegliere"....Ho avuto recentemente problemi anche io e, tra le pressioni del datore di lavoro e il malessere fisico che mi creavano i miei disturbi, mi sono sentita obbligata nel dover scegliere di andare privatamente....
    Premetto: mi trovavo in un momento in cui l'ho potuto fare, ma se non avessi avuto in quel momento la possibilità?.....

    Auguri per ogni cosa Kylie!

    RispondiElimina
  41. Sono riuscita a leggere solo ora il tuo post...Ti sono vicina e ti auguro che vada tutto bene...Forza!!!

    RispondiElimina