martedì 26 luglio 2011

Basilico nero




Novità al mercato settimanale dei contadini: il basilico nero.
Cercavo del basilico per il sugo di pomodoro e al solito banchetto biologico mi sono imbattuta in questa stravagante varietà. La gentile venditrice mi spiega che ha un profumo più intenso di quello verde, però è poco utilizzato proprio per questo suo particolare colore.
Io mi butto e ne compro un po'.
Il risultato è stato un pesto speciale, saporito e dal colore scuro.
Eccovi la ricetta (dosi per 2 persone) inviatami da un blogger (Topo) che è un ottimo cuoco:

  • 25 foglie di basilico
  • 1 spicchio d'aglio
  • un cucchiaio di pinoli
  • un pizzico di sale
  • 40 g di grana e 10 g di pecorino

Lavare ed asciugare bene il basilico evitando di spezzare o tagliare le foglie. Frullare il basilico con i pinoli precedentemente tostati, il sale e l'aglio poi aggiungere un buon olio d'oliva a filo sino ad ottenere una crema non troppo fluida.

51 commenti:

  1. Il basilico nero davvero non lo conoscevo ... mi piace però

    RispondiElimina
  2. tranquilloooooooooooo?? nooooooooooooooooooooooooo !!!!!!!!!

    non avevo mai visto il basilico nero, picca? ciao dolcezza!!!!

    RispondiElimina
  3. Le vernis à ongles assorti au pesto....Buona giornata, a presto !

    RispondiElimina
  4. mai visto.... lo cercherò... mi ha incuriosito

    RispondiElimina
  5. Azz, "basilico extracomunitario"... :-D

    RispondiElimina
  6. lo cercherò, sembra una squistezza!
    PS "poco utilizzato per questo suo colore"? il razzismo colpisce anche le piante aromatiche?!?!

    RispondiElimina
  7. Wow! Mai visto. Cresce nell'orto dell'uomo nero?
    Baci e aglio al pistacchio

    RispondiElimina
  8. Che strano!
    Però è proprio particolare, adatto a dare un tocco di originalità alle pietanze!^^
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.com/

    RispondiElimina
  9. anche lo smalto in tinta! troppo chic!! C.

    RispondiElimina
  10. Ti ringrazio delle tue parole e della tua solidarietà.Saluti a presto

    RispondiElimina
  11. Ma nero perchè? Non è che c'è qualche trasformazione strana sotto...

    RispondiElimina
  12. ma sei sicura che sia ecologico e non geneticamente modificato? mica l'innaffiano con l'inchiostro? ciao titti
    p.s. mio marito invece cerca origano selvatico di montagna, ma dove lo trovo!?

    RispondiElimina
  13. mmm..amo il basilico!Questa varietà, però, proprio non la conoscevo!proverò!
    Elena

    http://girlsjustwannahavestyle.blogspot.com

    -> partecipa al mio GIVEAWAY !

    RispondiElimina
  14. io l'ho visto, ma non ho avuto il coraggio di comprarlo abituata come sono a fare il classico pesto alla genovese, comunque se mi dici che e' buono provero' e ti faro' sapere
    un caro saluto

    RispondiElimina
  15. Molto molto originale ;)

    buona sera!
    g.

    RispondiElimina
  16. Mmm sembra molto buono! Non ne avevo mai sentito parlare :)

    RispondiElimina
  17. Non lo conoscevo, ma mi pare interessante. Proverò nel negozio di prodotti bio di fiducia. Pure le unghie al pesto ... che gola.

    RispondiElimina
  18. bella ricetta! anche io di recente ho fatto le mie conserve di pesto.
    il basiglico però era quello verde normale...
    ci metto più aglio e il formaggio è tutto pecorino...
    ormai le novità al mercato sorprendono

    RispondiElimina
  19. Io lo conosco perché mio suocero lo semina ogni anno. Acquista i semi dal catalogo di Ingegnoli.
    Ottimo con la bruschetta!

    RispondiElimina
  20. Non so se mi piace più il basilico nero o lo smalto in tinta col pesto!! Belli e buoni tutti quanti!
    Bentrovata.

    RispondiElimina
  21. Non conoscevo il basilico nero, ma è sempre esistito?

    I miei occhi preferiscono quello verde.

    RispondiElimina
  22. Ti sembrerà una bestemmia... a me non piace il pesto, di nessun tipo...
    Spero di poter continuare ancora a frequentare il tuo blog ;)
    Baci

    RispondiElimina
  23. questa del basilico nero mi è nuova...vedi, non si finisce mai di apprendere cose nuove!

    RispondiElimina
  24. Basilico nero?
    Mh, sono scettica. Mi sembra marcio... anche se ovviamente non è così.
    Sono facilmente impressionabile!

    RispondiElimina
  25. l'occhio vuole la sua parte !

    RispondiElimina
  26. pOpale a me piace, la ricetta è venuta bene.

    Un bacio

    RispondiElimina
  27. Marianna ciao cara, magari quando verrai dalle mie parti lo proverai!

    Bacio

    RispondiElimina
  28. Maité grazie della visita, un abbraccio.

    RispondiElimina
  29. Bussola anch'io ho fatto una ricerca sul web per saperne di più e sembra sia più diffuso del previsto.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  30. Chit potrebbe essere marocchino...

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  31. Auryn diceva che in qualche modo scombina le nostre abitudini visive in fatto di cucina...
    A me piace.

    Un abbraccio cara

    RispondiElimina
  32. Chiara Moltoni per me è stata la prima volta che lo vedevo ma adesso ho incuriosito anche tutte le persone a cui ho raccontato di questo acquisto e ho già vari ordini da esaudire il prossimo sabato.

    Baci

    RispondiElimina
  33. S per me è originale e dà un tocco glamour ai piatti. Immaginalo in un piatto rettangolare da portata anche solo come decorazione profumata...

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  34. C. lo smalto era in tinta davvero, me ne sono accorta dai vostri commenti...

    Un bacione cara

    RispondiElimina
  35. Cavaliere un abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
  36. Angelo azzurro no nasce così, credo sia una varietà straniera. Non prendo ogm tranquilla.

    Bacio

    RispondiElimina
  37. Titti non ti preoccupare, il mio banchetto di fiducia vende solo prodotti biologici e non ha ogm.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  38. Elena ogni tanto è bello buttarsi e cambiare anche in cucina.

    Bacio

    RispondiElimina
  39. Amalia ti consiglio di provarlo. Sarà un colore strano ma il sapore è quasi identico, il profumo più intenso.

    Un bacione

    RispondiElimina
  40. Giuseppe è strano ma buono.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  41. E. confermo che è buono davvero, provalo!

    Un bacio

    RispondiElimina
  42. Alligatore visto che finezza con lo smalto? Solo che è del tutto involontaria...

    Bacio

    RispondiElimina
  43. Pupottina più aglio? Oddio...
    Anch'io ho messo solo pecorino, ma è una variante dettata da quello che ho nel frigo.

    Un bacione cara

    RispondiElimina
  44. Sara, meno male che c'è qualcuno che lo conosce! Buono, vero?

    Un bacio cara

    RispondiElimina
  45. Taglia46 lo smalto in tinta è un caso fortuito, che i commenti hanno rivelato perché neppure me n'ero accorta!

    Bacio

    RispondiElimina
  46. Gianna io credo di sì, però se, come ho letto, si tratta di una varietà marocchina o comunque non europea sarà arrivata più di recente.

    Bacio

    RispondiElimina
  47. Dona Flor tranquilla, anch'io non sono una divoratrice abituale di pesto, sei quindi sempre ben accetta qui. Un'amica preziosa come te non la perdo per così poco.

    Un bacione

    RispondiElimina
  48. Sabby è stata una piacevole scoperta anche per me. Hai ragione c'è sempre da imparare.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  49. Chiara in realtà fresco ha un bel colore acceso e brillante. Dovresti provare...

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  50. @enio lo credo anch'io, anche a tavola.

    Un bacione

    RispondiElimina
  51. Grazie Kylie, altrettanto lo sei per me. Con affetto

    RispondiElimina