giovedì 21 luglio 2011

La colazione degli italiani in vacanza


Sere fa ero a cena con un'amica e una sua compagna di master brasiliana, ma con i nonni di origine calabrese.
Questa estrangeira simpaticissima ha detto che noi italiani siamo, tra le altre cose, molto legati alla casa e al cibo inteso come buon mangiare e questo lo si denota soprattutto quando andiamo all'estero e non ci piace quasi nulla.
Quasi in contemporanea con queste riflessioni mi arriva via e mail il link a questo breve post che trovo assolutamente condivisibile e già sperimentato con i miei compagni di vacanza.
Dal Sito Gustoblog.it leggo quindi che, secondo un sondaggio, gli italiani in vacanza si abbuffano anche a colazione (e quando mai…) e pur restando fedeli al dolce e alla colazione di tipo internazionale, non disdegnano qualche incursione nei sapori locali del Paese che visitano, cedendo al salato.
La maggior parte dei nostri connazionali non si alza da tavola finché non ha assaggiato tutto, si serve più di una volta e spesso e volentieri utilizza il buffet mattutino come spesa ‘proletaria’ per il pranzo.

Io al mattino non cedo al salato neanche se mi ammazzano e più di un caffè (anche triplo!) una brioche o un po' di pane e marmellata non riesco a mandar giù.
Però i miei commensali li ho visti fiondarsi sulla frittata come fosse la manna dal cielo!

E voi in vacanza che combinate?


Foto: isola di Pianosa

27 commenti:

  1. io mi tengo leggero al mattino, brioches e cappuccino al risveglio, a pranzo due arance e uno yougurt e pasto sostanzioso la sera... durante il giorno dalle 9 alle 16 prendo il sole e faccio puntatine in acqua di 20 minuti circa per rinfrescarmi.Adesso sono color cioccolata, con almeno dieci chili in meno.L'italiano si è fatto furbo come vedi e ci tiene alla linea.

    RispondiElimina
  2. La mia testa vorrebbe vedermi con le gambe sotto il tavolo imbandito di tutti i tipi di ciambelle zuccherate, cornetti dolci,salati, nutella e ciambelloni al ciocolato e anche allo yogurt perchè fa "magro". La realtà è che un paio di fette biscottate e un the sono la mia colazione da campione... ma non desisto e prima o poi un tavolo come quello lo avrò!

    RispondiElimina
  3. pourtant les sondages indiquent que l italie est a moitie obese surtout dans le sud ,c est pour sa qu il font du sport le soir apres le boulot salut

    RispondiElimina
  4. quando sono stato a sharm nel villaggio c'erano anche degli egiziani, loro non pranzano, fanno solo colazione e cena, quindi a prima mattina fanno un vero e proprio pasto... però quando ti prendo una tazza di latte ed uno yogurt, vicino con ci puoi mettere le melenzane sott'olio.....

    RispondiElimina
  5. Io appena posso mi concedo l'irish breakfast, la mia passione :-)

    RispondiElimina
  6. Divertentissimo e vero, ha fatto un post dipingendo .... È proprio così. Ogni volta che vado all'estero con il mio gruppo di amici noto le stesse cose. Un cappuccino e un cornetto non possono mancare, ma perché non assaggiare due uova strapazzate col bacon? e che gusto avrà quel formaggio mai visto prima? Uno yogurt ci sta e poi un bel panino da consumare per pranzo , così non paghiamo il ristorante e ce la caviamo con la nostra mezza pensione,.....

    RispondiElimina
  7. io sono malata di caffè levami quello mi levi tutto riesco a prenderne 5 al mattino si lo so è tantissimo ma gia ho rinunciato alla sigaretta solo l'altro giorno in panchina mi sono permessa di fumacchiare, ma il caffè nessuno me lo deve levare , non sono amante de gelati, a Mestre ho mangiato un gelato strano ma buono a dire il vero...gli spaghetti ...ti saluto buona giornata .........

    RispondiElimina
  8. Non disdegno la colazione salata ma la mia preferita rimane quella dolce!
    Quando vado in trentino alto adige amo mangiare caffè latte,yogurt e cereali, pane con burro e marmellata eccetera.
    Quando vado all'estero se è possibile cerco di assaggiare piatti tipici inclusa ovviamente la colazione e se non posso mangio la classica colazione che è una delle mie preferite, cornetto e cappuccino!
    A presto..sibilla

    RispondiElimina
  9. Io non cambio le abitudini;caffè e brioches.Ti auguro una serena giornata;saluti a presto

    RispondiElimina
  10. ..ehm, io a colazione riesco a mangiarmi una vagonata di cose. E ti dirò, non disdegno un bel trancio di focaccia ;-)
    Un abbraccio,
    C.

    RispondiElimina
  11. anch'io in vacanza cedo al salato a colazione (formaggio soprattutto)

    RispondiElimina
  12. da questo punto di vista, io sono proprio un'italiana media!

    RispondiElimina
  13. Quando sono sola in casa (=devo preprarmi da me la colazione), al massimo prendo un caffè, giusto per svegliarmi un po'.

    Se invece c'è la mammina, allora mi fa trovare anche un cornetto alla marmellata, insieme al caffè.

    In Inghilterra però la colazione è stata una tragedia. Sono stata un paio di settimane in un college dove preparavano di tutto, dai fagioli al "caffè" lungo (=acqua marroncina).

    Comunque ammetto che quando sono in vacanza, spesso prendo qualcosa in più a colazione da conservare per il pranzo.
    Me colpevole! ;-)

    RispondiElimina
  14. assaggio tutto e più strano è più mi attira. Compro libri di cucina e ripeto le ricette volentieri a casa. I miei piatti preferiti sono l'humus di ceci ed il cous cous, la paella...insomma sono curiosa e golosa ma senza esagerare. Ciao

    RispondiElimina
  15. Io cerco di immedesimarmi nello spirito del luogo in cui sono e mangio di tutto..sennò che gusto c'è? Un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
  16. Ciao! :) Che bello il tuo post! anche io non riesco a mangiare piu' di una ciotola di creali con latte di riso (il latte mi fa male)e un po' di miele e naturalmente il caffe'. Forse anche un frutto o lo yogurt di soya. Ma qui in Scozia mangiano il formaggio, il bacon, il pane fritto, anche le salsiccie. Nel nord mangiano anche le sardine o un pescesimile. Non so come facciano! Li ammiro! :)

    RispondiElimina
  17. Devo confessare che io e la mia amica (siamo due ottime compagne di viaggio)mangiamo di tutto a colazione. Non per risparmiare sul pranzo, ma perchè non sappiamo resistere!!! Poi abbiamo il mal di pancia, ma non importa, lo mettiamo in conto già in partenza ;)
    Invece durante l'anno solo caffelatte e fette biscottate.
    Che belle le vacanze!!!
    Ciao Kylie, baci

    RispondiElimina
  18. Condivo quanto hai citato. Ho notato anche io questa tendenza tutta italiana. Quando sono in vacanza cerco di mangiare di più a colazione: pura gola, tra l'altro.

    RispondiElimina
  19. Io riesco "addirittura" a mangiare una brioche. A colazione per solo latte o uno yogurt!

    RispondiElimina
  20. Io faccio esattamente come te..caffè/cappuccino, brioche e stop..
    E se i miei commensali si fiondano sul salato li massacro con versi tipo BLEAAAAAAHHHH..fin quando non finiscono!!!!! ;)

    RispondiElimina
  21. Cerco di mantenermi leggero, ma è inevitabile, quando si è fuori di casa, mangiare di più e in modo meno regolare del solito (a volte poco, a volte troppo).

    RispondiElimina
  22. Io mangio, decisamente.
    E' anche dovuto al fatto che in ferie sono rilassata e la fame ne è una buona prova.
    Specialmente se poi trovo un posto dove fanno qualcosa di fresco, tipo brioches o crepes!

    RispondiElimina
  23. a me piace sperimentare il cibo della zona.... anche se è una cucina che considero peggiore di quella italiana (es quella londinese).... ma assaggio tutto per sperimentare ... perchè la conoscenza di una terra piace anche dalla conoscenza del cibo che quella terra produce

    RispondiElimina
  24. io penso di essere una di quelle che schifa la cucina che non sia italiana, sono troppo abituata ad andare nel mio orticello e raccogliere di tutto, cosi quando sono all'estero mi trovo in serie difficoltà con cibi cosi diversi dai nostri. Comunque non disdegno gli assaggi, non sono poi cosi schizzinosa ^_^ certo non mi fiondo sul cibo, che sembra non mangino da anni.

    RispondiElimina
  25. Solitamente al mattino sono come te. Non riesco a mangiare più di tanto e lo faccio solo per arrivare vivo e senza visioni mistiche al pranzo. Ma in vacanza sembro un’altra persona: mi alzo prestissimo senza nessuna fatica, mi vesto e mi profumo, scendo nella sala dell’albergo e mangio con gusto assaggiando tutto, salato compreso. Cosa che se mi venisse proposta a casa mi turberebbe non poco. Insolito, vero?

    RispondiElimina
  26. io il salato a colazione, proprio no... magari come spuntino per metà mattinata... eheheh perché in vacanza l'appetito mi arriva alle stelle... mangio sempre...
    Kevin invece cade a puntino nella descrizione fatta. ricordo, infatti, che insieme al latte, l'anno scorso, accanto al caffelatte mangiava la frittata con la pancetta... io lo guardavo sconvolta e preoccupata che si sentisse male... giorni fa ne parlavamo, ricordando con nostalgia la vacanza che quest'anno arriverà con la bassa stagione...
    comunque solitamente mangiamo di più a colazione, anche perché siamo preoccupati che a pranzo le specialità locali ci possano non piacere... gli italiani, è vero, che sentono la mancanza del cibo quando sono all'estero.

    RispondiElimina
  27. Devo dire che sono stata molto spesso in Brasile e mi sono adeguata volentieri al loro modo di mangiare. Ma generalmente è vero, gli italiani tendono a cercare sempre i ristoranti italiani.
    Un abbraccio e grazie della tua presenza. In questo periodo mi fa particolarmemte piacere.
    Un abbraccio

    RispondiElimina