giovedì 15 settembre 2011

E la Chiesa sta a guardare...


Ho il ruolo di madrina al battesimo di mio nipote che si terrà a breve.
La scelta è ricaduta su di me come ultima spiaggia visto che i papabili all'incarico, perlopiù amici di mio fratello, rientrano quasi tutti o nella categoria dei separati o nella categoria dei conviventi.
Persino la testimone di nozze (avvenute poco più di un anno fa) di mia cognata nel frattempo si è separata. Il suo matrimonio non credo abbia raggiunto in traguardo dei due anni.
Il testimone di nozze di mio fratello, invece, è di religione protestante (Chiesa anglicana). Ritenuto comunque idoneo per quel rito non lo è per questo.

La società è davvero cambiata. Ci sono continui mutamenti di relazioni e di coppie. Forse anche la nostra Chiesa dovrebbe adattarsi ai tempi.


P.s. a parte conoscere il mio stato civile e gli ospiti di casa... l'essere eventualmente una spacciatrice, una serial killer o chissà che non è stato richiesto...


Foto: interno della Chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza - Roma.

29 commenti:

  1. La Chiesa, secondo me, E' sempre arretrata. L'unico papa che ho visto al passo dei suoi tempi fu Giovanni XXIII con il suo concilio (per questo lo amo particolarmente), ma i seguenti...mah!
    Abbraccio cara.

    RispondiElimina
  2. quante questioni!proprio la chiesa guarda solo l'apparenza e mai la sostanza :(
    però che bello fare da madrina a tuo nipote ;)
    bacioni

    RispondiElimina
  3. Hai presente quelle case in cui "le cose sono state sempre lì come le vedi"? Sembrano musei per quanto ogni oggetto dà l'impressionedi aver messo ormai radici stando sui mobili di legno specchiante.
    La Chiesa è un pò fatta in questa strana maniera: ogni cosa resta lì. Quasi si tema che un movimento ( a destra, sinistra, ovunque) possa determinare il crollo di un sistema di idee secolari che si regge in gran parte su dogmi e posizioni fideistiche.
    Questa stagnazione non è nuova e, periodicamente, produce movimenti religiosi di rinnovamento o esalta singole personalità che per un pò fanno pensare che qualcosa si muova in una direzione più giusta e umana.
    In sostanza però tutto continua a restare "sempre lì".
    Auguroni allora
    :-)

    RispondiElimina
  4. alla chiesa (ed allo stato) non importa neppure se pratichi il sado-maso e uccidi qualcuno perchè sei un povero rincoglionito malato, se invece pratichi "L'AMORE"... ma ad una persona dello stesso sesso importa eccome !!!

    RispondiElimina
  5. Direi cara Kylie che, con la vita cristiana, si sono persi alcuni valori indissolubili. Direi che quel senso che la stessa richiedeva, ha seguito non le vie della ragione ma bensì vie, desideri e scelte opposte.
    Buon giovedì
    Un bacio
    Maurizio

    RispondiElimina
  6. Auguri a voi... Kylie,i nostri nipotini viaggiano in parallelo.
    Sara, e sei la prima a saperlo, riceverà il Battesimo il 2 ottobre.

    Anch'io ho saputo dei padrini non separati e non conviventi...pazzesco!

    RispondiElimina
  7. I soliti guardoni!

    Fare la madrina è davvero un bellissimo impegno. Io sono il padrino di 7 dico 7 virgulti ... cosa avranno visto in me i gentori è una domanda che ancora mi faccio.

    RispondiElimina
  8. così mi terrorizzi! :/
    fortuna che ho preso la saggia decisione di non sposarmi mai (...)...
    cheppoi "non + mai" nella stessa frase...
    a presto ;)
    marco

    RispondiElimina
  9. ti basti pensare che alla fine dell'800 la chiesa diceva che non ci si doveva vaccinare, perchè le malattie, tipo la peste che all'epoca imperversavano, erano da interpretare come un segnale della volontà di Dio... e parliamo di una cosa che rischiava di decimare il genere umano... figurati per le cose non materiali con quanti secoli di ritardo ci vuole arrivare!!!

    RispondiElimina
  10. E' vero, tutto è cambiato, ma i pedofili tra i sacerdoti non cambiano mai. Quindi? Chi stanno accusando? E di cosa?

    Sono comunque contenta per te e il tuo nipotino.
    Baci e angioletti di zucchero

    RispondiElimina
  11. Se hai voglia leggi questo post che ho scritto qualche mese fa, quando ero ancora sulla piattaforma precedente: http://presanellarete.weebly.com/1/post/2011/04/un-post-difficile.html

    RispondiElimina
  12. credo che la Chiesa come la conosciamo oggi presto cadrà proprio perché i tempi son cambiati

    RispondiElimina
  13. La Chiesa cambierà solo quando cambieremo noi atteggiamento verso di essa.
    E' tutto una questione di "domanda ed offerta.." :))

    RispondiElimina
  14. Ti capisco e condivido, la chiesa dovrebbe sicuramente tener conto della moralità degli eventuali padrini,madrine ecc. e non della separazione o divorzio, credo sia assurdo che non si aggiorni, soprattutto per quanto riguarda le coppie di fatto, che restano peccatori?ma di chè?
    Un abbraccio, e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  15. ciao
    buona giornata.
    Tanti auguri al tuo nipotino.
    La chiesa dovrebbe togliere queste regole.

    RispondiElimina
  16. le storie d'amore dopo il matrimonio sembrano crollare... per molti è così... io incrocio le dita!!!
    che situazione!!!
    è comunque un onore fare la madrina, ma è vero la Chiesa pensa più a quel tipo di unione e non verifica nient'altro di negativo che potrebbe esserci nelle persone... controllano soltanto se sono stati sfortunati nella sfera sentimentale... che tristezza!!!

    RispondiElimina
  17. Anche io ne so qualcosa.. sono stata incastrata così per una cresima! Il concetto del ruolo che interpreti è molto bello però. il mio unico problema è la chiesa e le sue regole arretrate e inutili!

    RispondiElimina
  18. Ti capisco! Io sono stata obbligata a far da madrina. Da allora ho detto a me stessa mai più. Ero l'unica che non convivessi, e questo è stato il requisito che ha determinato la scelta su di me. Che tristezza...
    Un bacione :)

    RispondiElimina
  19. condivido... la Chiesa dovrebbe proprio cambiare... da cima a fondo!!!!

    RispondiElimina
  20. Si, francamente lo stato civile non mi sembra pertinente! e poi credo che fare la madrina sia una csa bellissima! a me non è mai capitato!

    RispondiElimina
  21. Come non darti ragione...ho scoperto ora il blog, ma mi piace quello che scrivi nei post!

    RispondiElimina
  22. oltre alla società anche la chiesa è cambiata ma per certe cose rimane tetragona. Non accetta divorziati a prendere la comunione e nn disatingue il divorziato comune con quello per violenze subite da uno dei componenti la coppia. Questo mi crea qualche problema, risposatomi, io ero vedovo, con una divorziata, la domenica a messa devo andare da solo....

    RispondiElimina
  23. Esiste qualcosa che ci rispecchia meno, oggi giorno???
    (politici a parte..chiedo scusa!)

    RispondiElimina
  24. .... dunque, sei una bravissima ragazza che non vive nel peccato, come la maggior parte dei cittadini !

    RispondiElimina
  25. io sulla chiesta... è meglio che taccia!
    buon week end cara!

    RispondiElimina
  26. Se vanno avanti di questo passo ai prossimi faranno pure l'etilometro... :-/

    RispondiElimina
  27. Sai come dicono? "fate quel che dico, ma non fate quel che faccio";
    ci si premura che chi si accosti al rito sia di fede cristiana, come pure l'officiante, non importa se il primo è un'assassino e il secondo un pedofilo...
    P.s. Chissà se condanneranno Nazinger, l'importante è sempre e comunque scuotere le coscienze, viceversa si rimane sempre nell'oscurità dell'ignoranza...

    RispondiElimina
  28. Come le stelle in cielo.
    Buona settimana e grazie delle tue visite!
    Cristiana

    RispondiElimina