venerdì 23 settembre 2011

Odio le "piazzate"!



Giorni fa era a casa mia, per questioni professionali, il marito di un'amica.
Si è lungamente sfogato con me, lamentandosi della difficoltà del rapporto tra lui e il suocero, tra il suocero (vedovo) e la mia amica e pure tra coniugi.
A suo dire la prepotenza, invadenza, arroganza, ecc. del padre della moglie stanno minando seriamente il matrimonio. A questo si aggiungano i problemi di soldi che affliggono ormai gran parte dei miei amici.
Era completamente fuori di sé. Il suo limite di pazienza e di sopportazione sembra essere stato superato; da qui in avanti potrebbe succedere di tutto, compreso fare le valigie e tornare dalla madre.

Sono racconti che di solito fanno le nuore, stanche delle suocere, questa volta è il marito ad essere vittima dei soprusi del suocero, che so per certo "non essere proprio farina per fare ostie", per dirla alla veneta.

Che pensate?
Il cattivo rapporto con i suoceri può portare alla rottura di un matrimonio?



P.S. Ah, il titolo mi è venuto perché non sopporto le liti, soprattutto quelle in pubblico e questa coppia di amici ha dato già prova di battibecco davanti a più persone...


Foto: cascata del Varone - Riva del Garda

61 commenti:

  1. Per rispondere alla tua domanda, si!
    A lungo andare e se la presenza degli interessati è pesantemente significativa, si, può accadere purtroppo. In bocca al lupo alla tua amica, speriamo bene

    RispondiElimina
  2. Angelo azzurro purtroppo le cose sono difficili se le persone non si comportano con intelligenza e discrezione.
    Vedremo gli sviluppi.

    Bacio

    RispondiElimina
  3. ma ci tiene al suo matrimonio questo tuo amico?? che soluzione è "torno dalla mamma"?? che tiri fuori le palle e metta il suocero al suo posto!! essere educati e rispettosi (con i suoceri) non vuole assolutamente dire: ti autorizzo a rovinarmi la vita!! che difenda la sua famiglia!! e poi che parli sinceramente con sua moglie...i litigi non servono a niente se non si dice la verità, forse deve aggiustare l'intesa con la moglie. Mi sono accalorata perchè ho fatto la mia esperienza a questo proposito, ho difeso il mio matrimonio anche contro il "buonismo famigliare" e ho vinto.
    Baci

    RispondiElimina
  4. Quoto in pieno il commento di Aliza.
    Aggingo solo che i panni sporchi si lavano in famiglia, al massimo le persone care possono fare da ammorbidente.
    Buona giornata cara Kylie.

    RispondiElimina
  5. Non sono ancora né sposata né convivo ma ormai sono fidanzata da 8 anni. I suoceri li vedo il meno possibile, altrimenti ci eravamo già lasciati. Non gli sono mai andata a genio perché ho un cervello (suo padre ma ha "sgridata" perché ho fatto l'università). Però io non mollo, la soddisfazione non gliela do!

    RispondiElimina
  6. secondo me i genitori dovrebbero stare sempre a km di distanza dalla coppia (non troppi, ma nemmeno troppo pochi)

    RispondiElimina
  7. Ci deve essere rispetto da ambo le parti. Quando si crea un nuovo nucleo famigliare si dovrebbe lasciare il tempo di trovare le proprie dinamiche e rispettarle.

    RispondiElimina
  8. Secondo me, dipende dalla dipendenza che ognuno dei coniugi ha con i propri genitori,se non sono riusciti a diventare 'indipendenti'ed è difficile che i padri e le madri non s'impiccino, seppure con le migliori intenzioni.
    Cristiana

    RispondiElimina
  9. Proprio in questi giorni il rapporto di una coppia di amici ha vacillato per causa della famiglia di lui. Temo che sia un problema molto comune... bisogna comunque imparare a tenere fuori le famiglie!

    RispondiElimina
  10. sono situazioni che vanno superate, altrimenti il matrimonio non ha senso

    RispondiElimina
  11. Se il problema è il suocero.... evita/combatti il suocero! ;) secondo me non è un motivo valido per rompere il matrimonio... Lui dovrebbe parlarne con la moglie e prendere una decisione insieme... per il bene della propria famiglia si possono fare dei sacrifici...

    RispondiElimina
  12. Il mio primo matrimonio è finito per questo motivo e, nonostante la dittatura (protratta per 14 anni!) dei miei suoceri (tutti e due. Il mio ex marito è un figlio unico), quando ho detto basta e ho chiesto a mio marito di allontanarci un pò da loro (non che non li potesse più vedere! solo di occuparsi prima della sua famiglia) invece che me e i nostri due figli, ha scelto i suoi genitori.
    Baci e trappole per impiccioni

    RispondiElimina
  13. Anch'io ho un suocero di troppo. E'una bravissima persona, nondimeno io vorrei più spazio per me e mio marito. Non posso essere categorica però perché loro due hanno un bel rapporto e mio suocero è l'unica persona rimasta a mio marito della sua famiglia di origine.

    RispondiElimina
  14. Se i suoceri (o altre presenze) riescono a rovinare il rapporto di coppia forse il problema è nella coppia.
    Baci Kylie :)

    RispondiElimina
  15. Sul mio blog c'è un giveaway, se ti va iscriviti! ;)
    http://nailpolishintheair.blogspot.com/2011/09/its-giveaway-time.html

    RispondiElimina
  16. credo possa creare molti problemi, se poi il matrimonio finisce la causa non è più loro ma del figlio/a del suocero in questione che non è in grado di frenare i genitori per amore del compagno/a.
    p.s. anche io odio le piazzate in pubblico,c i vuole un pò di decenza, e come si dice " i piatti sporchi si lavano in casa."
    buon weekend cara :)
    M.

    RispondiElimina
  17. se vuoi il mio parere... la maggior parte delle lite tra coniugi avviene per via della famiglia di lui o della famiglia di lei.....
    bisogna avere però l'apertura mentale di chiarirsi e non lasciarsi niente di non detto... superare insieme i problemi che si incontrano lungo la strada

    RispondiElimina
  18. che tema!!!!
    io ho avuto un pessimo rapporto con mia suocera, ora malata, e credo sia stato motivo di malumore e rancori, poi dipende da noi, da quanto siamo forti e capaci di farci scivolare le cose, io non sono stata brava in questo.
    Però penso che se la coppia è forte il suocero/a non possono più di tanto!!!

    RispondiElimina
  19. Come dice Sabby dipende da quanto sia saldo il rapporto tra i due coniugi. Comunque, ciao! Passavo di qua per caso!!!
    -Nora*

    http://fridaymorningsun.blogspot.com/

    RispondiElimina
  20. sela coppia dipende dal suocero SI, altrimenti una bella pedata nel culo e via!

    RispondiElimina
  21. E certissimo che sì!
    Se proprio i suoceri non sanno stare al loro posto, tocca ai figli mantenere intelligenza e necessario distacco..se ci riescono..altrimenti..ecco..

    RispondiElimina
  22. Bè io ne so poco o niente di matrimoni e convivenze ma immagino che qualsiasi fonte di disagio (a prescindere da parentela o amicizia) possa logorare il rapporto e nel peggiore dei casi portare ad una rottura.
    Sta all'intelligenza e alla sensibilità della coppia cercare di salvarlo eventualmente allontanandolo.
    Cmq non so quanta confidenza tu abbia con il marito della tua amica, ma a mio parere è stato un pò di cattivo gusto parlare con te di queste cose, in una circostanza lavorativa poi...
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.com

    RispondiElimina
  23. Sì, specie se chi ti sta vicino non riesce a mettere "al suo posto" il genitore di turno. Non parlo per esperienza diretta, grazie a Dio, ma per persone a me molto vicine.

    PEnso sempre "Mi farebbe piacere che qualcuno s'intromettesse in cose che riguardano solo la mia coppia?". Ecco, in base a questo principio spero un giorno di essere una buona suocera.

    RispondiElimina
  24. mia madre diceva spesso che parte del motivo per cui hanno divorziato era mia nonna (la suocera).. spero che loro riescano a superarla, il mio consiglio sarebbe essere egoisti ed allontanarsi dal suocero..

    RispondiElimina
  25. Ma certo che si! Può succedere certamente. Certo, per combinare un disatro simile, occorre che concorrano più elementi. Un suocero particolarmente ostile ( e fin qui... quanti ne vuoi), una moglie particolarmente debole e "decentrata", un marito particolarmente inconsapevole dei suoi ruoli... , particolari fragilità della coppia che elencare sarebbe cosa vana (proviamoci un minimo: deficit d'intesa, mancanza di progettualità, scarsa identificazione con le proprie competenze...).
    I rapporti umani, in certi contestyi, sono talmente insalubri che non mi stupisco di nessuna calamità famigliare!
    Meglio chiarire: prima si fa e meglio è!
    :-)
    'notte

    RispondiElimina
  26. Aliza... complimenti!
    Sono del tutto convinto, come te credo, che certi territori ( che poi sono il cuore della famiglia) vadano difesi a spada tratta, suoceri o non suoceri. Un bene maggiore non deve essere compromesso per un capriccio o un'immaturità!

    :-)

    RispondiElimina
  27. Io credo che nella vita ci si deve sempre schierare. Ovviamente non si tratta di scegliere o escludere qualcuno ma semplicemente assegnare a ognuno il "proprio posto". In questi casi le coppie scoppiano quando la figlia/figlio non riescono a limitare il campo d'influenza dei propri genitori. Perchè c'hanno messo al mondo non significa che tutto quello che ci riguarda, riguardi anche loro. La tua amica, a mio avviso, dovrebbe "scegliere" suo marito, la sua intimità di coppia e la sua indipendenza limitando il padre. Ne guadagnerebbero tutti: suo marito capirebbe che lei ci tiene alla loro relazione e il padre potrebbe costruire un rapporto molto più sano con la figlia e magari anche con il genero.
    Qui le palle dovrebbe tirarle fuori lei. E difendere a spada tratta il suo matrimonio.
    E si, anch'io odio le piazzate!
    un bacio bella,
    Elena

    http://girlsjustwannahavestyle.blogspot.com

    RispondiElimina
  28. purtroppo può succedere! a volte non basta mettere a posto le persone, perchè c'è gente che continua imperterrita a ficcare il naso nei tuoi affari. spero per il tuo amico che le cose si possano risolvere al meglio!

    RispondiElimina
  29. purtroppo può succedere eccome. Ne ho infiniti esempi in famiglia, senza allontanarmi troppo mia madre e mia nonna non sono mai andate d'accordo e tra loro c'è sempre stata di quelle tensioni che si tagliavano con il coltello. Il problema è che quando ti sposi/convivi etc sposi anche la famiglia e non si può ignorare che i genitori dell'uno o dell'altro coniuge faranno sempre parte della vita di coppia, nel bene e nel male. Però probabilmente nel caso del tuo amico ci sono altri problemi all'interno della coppia, non credo che dipendano solo dal suocero

    RispondiElimina
  30. Aliza la tua esperienza è stata positiva e la tua forza ti ha portato a raggiungere l'obiettivo che a te stava a cuore. Penso che il mio amico sia arrivato semplicemente alla frutta.

    Bacio

    RispondiElimina
  31. Insight ero la persona giusta al momento giusto. Nel senso che ero la prima persona incontrata dopo un litigio.

    Un bacione

    RispondiElimina
  32. Irene al tuo posto mi avrebbero allontanata a calci! Io ho una laurea, un perfezionamento post lauream e un master!
    Terribile!!!

    Baci

    RispondiElimina
  33. Charlie68g distanti e non invadenti. Perché pure 20 telefonate al giorno possono essere insopportabili anche se si vive a centinaia di km.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  34. pOpale credo qui manchi il rispetto proprio. Per tante ragioni. Purtroppo se manca una cosa così basilare non c'è speranza.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  35. Cristiana2011 non sempre i genitori hanno ragione e qualche volta dovrebbero lasciare i figli liberi di decidere dei propri affetti. Altrimenti si rischiano solo attriti.

    Bacio

    RispondiElimina
  36. Adriana se ne sentono tantissime di storie del genere. Peccato.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  37. Cavaliere si tratta di situazioni difficili e comuni. Bisogna trovare la strada giusta per risolvere i problemi.

    Bacio

    RispondiElimina
  38. Darjo lo penso anch'io, il problema è trovare il modo di superarle. Non è facile.

    Un bacino

    RispondiElimina
  39. Giulia Oscar Wilde diceva che "Avere avuto una buona educazione, oggi, è un grande svantaggio. Ti esclude da tante cose."
    Penso che il mio amico sia molto più educato di quanto la situazione lo richiederebbe.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  40. Chiara non ho parole.

    "La mia sola consolazione, quando salivo per coricarmi, era che la mamma venisse a darmi un bacio non appena fossi stato a letto." (Marcel Proust)

    Forse stavi semplicemente con un mammone.

    Baci

    RispondiElimina
  41. Sara stai messa bene pure tu direi!
    Coraggio.

    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  42. Dona Flor diciamo che il rapporto s'incrina anche per sollecitazioni esterne, come in questo caso.
    Vedremo gli sviluppi.

    Un abbraccio forte cara

    RispondiElimina
  43. Lady Delish verrò a dare un'occhiata.

    Baci

    RispondiElimina
  44. M. sono d'accordo con te. La mia amica dovrebbe prendere la situazione in mano e tirare fuori le palle! In fondo ha pure lei una famiglia a cui pensare, o no?

    Un bacione

    RispondiElimina
  45. Bussola concordo, ma non sempre si riesce a portare avanti con intelligenza matrimonio e rapporti con i suoceri. Si fanno errori su errori e si lascia correre. Poi tutto scoppia.

    Un bacione

    RispondiElimina
  46. Sabby in questa coppia l'invadenza del suocero fa breccia perché il muro non è molto solido.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  47. Nora benvenuta in questo spazio.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  48. Nonno enio è il pensiero che è venuto a me mentre ascoltavo i vari racconti. Un calcio ben dato è un calcio ricordato.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  49. Irony altrimenti oltre allo scontro c'è la rottura. Ed il rischio c'è ed è forte.

    Un bacio

    RispondiElimina
  50. S. ero in imbarazzo pure io, solo che non mi pareva il caso di impedirgli di parlare e di sfogarsi. Mi sembrava ne avesse davvero bisogno.

    Bacio

    RispondiElimina
  51. Rainwoman lo sarai di certo, parti con basi che sono segno di grande intelligenza e sensibilità.

    Un abbraccio forte cara

    RispondiElimina
  52. Lucia è il consiglio che ho dato anch'io. Allontanarsi e vivere la loro vita più serenamente possibile e senza condizionamenti esterni.

    Baci

    RispondiElimina
  53. Millesentieri credo c'entri in questo caso anche la scarsa consapevolezza del ruolo da parte del marito, hai ragione tu. Questa può essere una delle motivazioni dell'insuccesso di un matrimonio.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  54. Elena hai perfettamente ragione, anche la mia amica dovrebbe tirare fuori le palle e pensare alla sua famiglia. Capisco che si tratta del padre, ma se è allo stesso tempo uno stronzo non si può mica ragionare con uno così?

    Baci

    RispondiElimina
  55. Isabel io la vedo dura, ma faccio comunque il tifo per loro.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  56. Hob03 i soldi sono un problema difficile da superare, come pure l'insuccesso professionale. Se a questi si aggiunge la presenza asfissiante di terzi la miscela diventa esplosiva!

    Un abbraccione cara

    RispondiElimina
  57. Sì e no. Più no che sì, però.
    Mi spiego meglio: secondo me, bisogna rispettare i suoceri, voler loro bene, soccorrerli se hanno bisogno, ma tenerli piuttosto alla larga. Evitare di tenerseli in casa, se possibile. Evitare anche di andare da loro a pranzo tutte le domeniche come se fosse un rito.
    Il problema non sono i suoceri, è il coniuge. Se la moglie del tuo amico permette al padre di intromettersi nella sua vita coniugale, è lei il problema, non tanto il suocero. E' lei che dovrebbe, con tutto il rispetto e l'affetto dovuto al padre, mettere dei paletti.
    Poi, sbaglierò...

    RispondiElimina
  58. secondo me, i rapporti di coppia possono anche venir guastati da altre persone... certo che se la persona più importante è il coniuge niente dovrebbe minare l'armonia coniugale...
    certo, ci sono anche coppie che non sono in grado di sopportarsi stando da sole, ma non è questo il caso.
    sicuramente il suocero essendo vedovo avrà personali sofferenze e conflitti che non riesce a risolvere da dolo e quindi le scarica litigando sugli altri, ma così distrugge quello che resta della felicità dei suoi cari

    RispondiElimina
  59. Ibadeth concordo con te. La mia amica non ha il carattere per mettere fuori dalla porta di casa il padre quando capita lì, armi e bagagli, perché ha litigato con la compagna e pensa di essere a casa sua e di poter vivere lì a suo piacimento. Al marito questo non va giù e ha ragione.
    A me sembra sia un gran disastro.

    RispondiElimina
  60. Pupottina il suocero si è rifatto una vita senza tanti problemi, come aveva predetto mia mamma... pur non conoscendolo e le sono bastati i miei racconti. Pensa te.
    La situazione è ormai incancrenita ed è difficile venirne fuori senza allontanarsi da lì.

    RispondiElimina