lunedì 5 dicembre 2011

Far poesie


Far poesie è come far l’amore: non si saprà mai se la propria gioia è condivisa.


Cesare Pavese

Foto: murales

25 commenti:

  1. Dipende forse dall'impegno profuso..??

    Baci

    RispondiElimina
  2. Quindi Pavese faceva solo sesso e non ha mai conosciuto l'amore. ;-)

    RispondiElimina
  3. non sono poeta ma penso non sia vero... per la poesia perchè se non "comunica" non è poesia, per l'amore? lo si sente eccome se si sente.
    Forse Pavese andava a puttane?? per questo ha fatto la fine che ha fatto.
    Senza amore si muore!! baci

    RispondiElimina
  4. ... tuttavia alcuni indizi possono mettere sulla strada giusta.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  5. Bhe per qualche verso si puo' "mentire" in entrambi i casi..
    Gio'
    http://remenberphoto.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. non, no io chiedo sempre e la maggior parte delle volte questa è condivisa... ho una moglie poetessa che è al suo terzo libro!

    RispondiElimina
  7. cavoli...

    se non sapessi (facendo l'amore),
    che la mia gioia sia condivisa...

    non lo farei proprio !

    no passion, no tension, no love !

    ciauuuuu !!!

    RispondiElimina
  8. ahahahahah

    semplicemente vero :)

    RispondiElimina
  9. è vero

    buon inizio settimana!!!
    hai scoperto la sorpresa prima che venissi io ad annunciartela ;-)

    RispondiElimina
  10. Oddio: forse il buon Cesare non sapeva cosa significasse fare davvero l'amore... (mi vengono in mente le grottesche ed egoistiche stantuffate di quel personaggio di Verdone...) se sai fare l'amore, la "condivisone" scatta dal primo millesimo di secondo, anzi, scatta ancor prima di cominciare...

    RispondiElimina
  11. Solo una cosa su quel "Pavese andava a puttane?" che ho visto in un commento: chi sa fare l'Amore è capace di intimità, tenerezza e dolcezza anche con le puttane e con i trans, che di solito l'apprezzano molto...

    RispondiElimina
  12. Uhmm anche il piacere in solitaria non è male:)

    RispondiElimina
  13. Pavese è morto suicida...

    Ciao Kyliettina, buon inizio settimana!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  14. Dipende; buon inizio di settimana.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  15. Meglio far l'amore..l'amore è una poesia senza fine. Poi le poesie vengono da se..
    Bacio buon lunedì
    Maurizio

    RispondiElimina
  16. Bè immagino che la cosa importante sia la gioia che ricevi nello scriverle (come nel disegnare, cantare, ecc.)!
    Un bacio!
    s
    http://s-fashion-avenue.blogspot.com

    RispondiElimina
  17. Se non c'è condivisione non è nè poesia nè amore!

    RispondiElimina
  18. Mi è venuto in mente Bondi...

    RispondiElimina
  19. Quindi gioca bene il sano egoista??

    RispondiElimina
  20. Indiscutibilmente vero!! Non scrivo poesie ma...penso sia la pura e semplice verità!

    RispondiElimina
  21. come potrei non condividere questo pensiero??? è meraviglioso... avevo letto questa frase di Pavese molto tempo fa... e ora rileggerla è stato davvero un incanto... :)

    RispondiElimina
  22. Buon mercoledì Lylie.
    Un bacio
    Maurizio

    RispondiElimina