lunedì 2 aprile 2012

Le solite storie di corna...



Non vorrei cominciare la settimana in polemica con il mondo femminile ma mi è stata raccontata ieri l'ennesima storia di corna, di rassegnazione e di sopportazione.

Questi i fatti:
coppia giovane sposata da qualche anno, il marito ha un lavoro che lo porta qualche volta fuori casa (fuori regione) anche per lunghi periodi, la moglie ha un lavoro di responsabilità nella grande distribuzione, nessun problema economico.
Il marito nel primo periodo di lavoro lontano da casa aveva già dato prova di essere marinaio, cioè di trovarsi una donna in ogni porto, come narrano gli antichi fosse abitudine degli uomini di mare. Lei, consapevole di questo, aveva comunque fatto finta di nulla.
Passano gli anni e la storia continua a ripetersi, solo che nel frattempo s'imbarcano nella fecondazione assistita.
Giustamente, il matrimonio fa acqua da tutte le parti per rimanere in tema marinaresco, e la cosa migliore è fare un figlio...

Perché ste belle pensate non mi vengono mai in mente?
Alle mie amiche non darei mai un consiglio del genere... Devo essere proprio difficile io!

Adesso nel bel mezzo di questo matrimonio in balia del mare grosso, con il marito insieme ad un altra donna, la moglie che dice?
"Torna sempre a casa da me. Ogni sera viene a dormire a casa. Magari arriva tardi, ma arriva sempre."

Ma ti pare sufficiente come motivazione per tenere in piedi un matrimonio naufragato da un secolo?
Dite voi. Io mi arrendo.


Foto: gentilmente donata dalla mia amica M. è una delle
porte turrite del centro storico di Sesto al Reghena (PN)

32 commenti:

  1. Bella...la porta turrita medioevale forse come quella moglie?

    RispondiElimina
  2. Cara Kylie le storie lasciano sempre un po di amarezza, ma questa è la vita e bisogna accettarla.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Non so cosa dirti, ma sai la vita degli altri la possiamo giudicare fino a un certo punto. Sicuro non sono le condizioni migliori queste per avere un figlio, ma è anche vero che fa parte di una certa mentalità italica quanto tu racconti e starebbe a noi donne ribellarci.

    RispondiElimina
  4. Non ti stupire cara fanciulla, il mondo è strano, la gente in generale è strana, ci sono persone che preferiscono vivere la loro vita senza vita..Baci

    RispondiElimina
  5. Ci sono persone con talmente tanta paura di rimanere sole, o che temono i giudizi altrui, che preferiscono vivere una vita mediocre basata su bugie. Credendo fermamente in ciò che dicono si creano una realtà tutta loro... ma se ci sono dei figli di mezzo dovrebbero uscire da questa finta realtà e pensare al loro bene...

    RispondiElimina
  6. Con la possibilità economica di essere indipendenti una dall'altro, proseguire una relazione a queste condizioni appare quantomeno strano, ma de gustibus....
    Delittuosa è invece la scelta di procreare a tutti i costi, con la possibilità che un figlio cresca in una situazione così a rischio.
    Si dice: il mondo è bello perché è vario; talvolta: il mondo fa schifo perché è troppo vario.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  7. I tradimenti non hanno sesso...

    RispondiElimina
  8. mha.. io non le capisco proprio quelle donne.. secondo me è un autoconvinzione.. un pò inutile forse. Ma farsi mettere incinta da un uomo del genere proprio non ci sta. Però contenti loro.. alla fine.. Bacio

    RispondiElimina
  9. soprattutto perchè il pargolo si farà un'idea quantomeno particolare del matrimonio/convivenza.
    Coi dati in mio possesso... voto 4.
    Ciao Kylie.

    RispondiElimina
  10. A volte sembra facile raccontare una storia come questa, e giudicare a priori senza conoscerla, senza viverla. Lo facevo anche io, poi un giorno ti ci ritrovi dentro, e non è piu' tutto così semplice.
    Lei troverà la consapevolezza e la forza per uscirne, o forse no, ma sceglierà LEI di farlo.
    Questa e storie ancora piu' brutte, sono la vita. Purtroppo.

    RispondiElimina
  11. La storia che racconti non è poi così strana. Dietro a simili comportamenti ci sono 10.000 giustificazioni, alcune vere, molte inventate ma più vere di quelle vere agli occhi della signora in questione.

    Non si può sindacare sui rapporti interpersonali degli altri, non si può giudicare. Si può al limite dire che non si capiscono certi comportamenti, che sembrano assurdi se visti con l'oggettività di chi è (per sua fortuna) non direttamente coinvolto.

    Si, in tutto questo delirio a due, l'unico che mi fa tenerezza è il figlio

    RispondiElimina
  12. C'è chi sa accontentarsi delle briciole...

    Ma mettere al mondo un figlio con questa situazione, noooooooooooooo!

    RispondiElimina
  13. Forse ti converrebbe fare un passo indietro e lasciare che viva la strada che ha scelto...

    RispondiElimina
  14. un figlio allontana anche nelle situazioni più rosee. figuriamoci in queste circostanze!

    le corna non sono perdonabili, soprattutto se ripetute metodicamente

    RispondiElimina
  15. probabilmente virere lontano da lui e più doloroso che sapere di altre donne,la speranza non abbandona l'umanità e aiuta a vivere.......

    RispondiElimina
  16. Situazione molto triste e dolorosa, certo l'arrivo di un figlio non salvera' il rapporto, potrebbe addirittura distruggerlo del tutto! Che Dio li benedica!
    Un abbraccio Kylie!
    Buona serata da Beatris

    RispondiElimina
  17. a rigor di logica la situazione è assurda, ma al cuor non si companda, ahimè!!!

    RispondiElimina
  18. Sono senza parole. Un figlio non è la soluzione a tutti i problemi, in particolare a "quei" problemi e soprattutto se la maternità è ricercata a tutti i costi.
    Un collega del mio ragazzo si sposerà questa estate e lei verrà a vivere qui. Inutile dire che la poverina ha delle corna più ramificate di un cervo. Però se cerchi di ragionarci dicendogli che tra poco dovrà sposarsi risponde sempre "io amo la mia ragazza, niente mi impedirà di sposarla!"
    Mi dispiace dirlo...ma a questo punto penso sia malato...
    Mi domando quanto durerà...perché anche le amanti non sanno niente l'una dell'altra. E la città dove stiamo non è grande...

    Buon inizio settimana, cara!

    RispondiElimina
  19. beata lei che riesce a vedere rose e fiori dove non ci sono!!!
    io sarei in pieno esaurimento con crisi di aggressività e credo nno ci sarebbe più nessun matrimonio, figuriamoci un figlio in arrivo... come dici tu troppa acqua da tutte le parti

    RispondiElimina
  20. basterebbe che lei sitrovasse qualcun altro che riempisse i vuoti lasciati dal marinaio quando è fuori regione e la quadratura del cerchio è fatta... questa se non è il classico scorfano altrimenti si spiegherebbe tutto.

    RispondiElimina
  21. Io non riuscirei mai a stare con un uomo consapevole che lui ha anche delle storie fuori casa...E questa situazione è proprio triste...

    RispondiElimina
  22. Vabbè ma scusa non ti pare che una così se le "cerca" le corna?
    Se vedi che hai un marito che non riesce a tenere su i pantaloni, con in più anche un lavoro che gli consente di fare quello che gli pare con una certa comodità, tieni il "guinzaglio corto",no? (per dirla con un eufemismo)
    ... o al limite trovati un'amante! ;P
    Un bacio!

    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.com

    RispondiElimina
  23. ognuno fa le scelte che vuole giusto, ma io non sopporterei mai le corna solo perchè TORNA SEMPRE A CASA. tornerà sempre a casa, sì, ma quello che fa quando non c'è non conta?!
    JustM.

    RispondiElimina
  24. non la capisco proprio, io non accetterei una situazione del genere , ma per fortuna non siamo tutti uguali

    RispondiElimina
  25. Ho un concetto diverso di matrimonio e di famiglia. non reggerei in una situazione del genere. Dormire insieme di tanto in tanto? E' solo per questo che stanno insieme?

    RispondiElimina
  26. Non ho fatto uno studio scientifico sul problema, quindi rischio di dire una sciapata epocale, ma credo che gran parte dei matrimoni, se non proprio così, siano qualcosa di simile.

    La prospettiva di rimanere soli fa paura. Spesso l'autostima ci difetta, pensiamo che se lasciamo quell'uomo non ne troveremo un altro.
    Spesso l'abitudine è confortante.
    Per cui credo che tante donne facciano un ragionamento simile.
    Così a spanne io direi che non accetterei mai una cosa del genere; ma bisognerebbe che mi ci trovassi...

    RispondiElimina
  27. Purtroppo credo che la finta consolazione del "tanto poi torna sempre da me" è il grave sbaglio che fa la maggior parte della gente cornificata!

    Ognuno poi fa le sue scelte..

    RispondiElimina
  28. Non so cosa dire, tante sono le cose che vorrei invece dire. E' vero che ogni storia è personale, ma è anche vero che certe ipocrisie , soprattutto quando di mezzo ci vanno innocenti, bisogna combatterle.
    Non è amore... è bisogno! Insicurezza e disistima. Non riuscirei ad aspettare a casa un uomo del genere.Mi autodistruggerei. Ho sempre preferito andarmene e rinunciare persino a forme di benessere molto alto. La mia dignità non ha prezzo.

    RispondiElimina
  29. Io non starei mai con uno del genere, posso capire che si possa avere paura di rimanere soli e di creare subbuglio nella propria vita e di conseguenza nella vita degli altri, ma non reggerei per molto in quelle condizioni.
    A presto...Sibilla

    RispondiElimina
  30. Hai ragione Kylie, il problema si pone in mancanza di figli, di quel qualcosa che unisce e fortifica l'anima..il cuore e lo spirito.
    Non sempre il Buon Dio mette insieme le persone giuste, a volte si diventa ingiusti, e siamo primi a sbagliare andando spesso contro mano evitando le buche piu dure.

    C'e sempre qualcosa che tarda ad arrivare e spesso non è un sorriso.
    Dolce notte
    Maurizio

    RispondiElimina