lunedì 9 aprile 2012

Pasquetta tra mare e laguna


Dopo un risveglio promettente con qualche sprazzo di sole, le nubi hanno fatto capolino presto. Un giro veloce in auto giusto per ammazzare il tempo di questa Pasquetta piovosa.
La spiaggia di Jesolo si presenta quasi deserta con la riva spumosa. C'è vento, meglio dirigersi altrove.


Da Cavallino centro lungo Via Pordelio, costeggiando la laguna di Venezia, si arriva a Treporti. Lungo la via sono visibili numerosi torri telemetriche di avvistamento.


Alla fine di Via Pordelio alla rotonda si svolta a destra e si prende il ponte di Via Treportina e da qui ci si dirige verso Lio Piccolo. Località nel bel mezzo della laguna.
Le vie asfaltate lungo le quali s'incontrano moltissimi turisti in bici sono strettissime e di tanto in tanto c'è uno slargo per consentire il passaggio nei due sensi delle auto. Da una parte e dall'altra ci sono barene e acqua.

Sono zone da visitare in bici fermandosi ad ammirare l'avifauna che qui è abbondante. Alcune trattorie, ristoranti e agriturismi sono le principali attrazioni in questi posti, ricchi di orti e di allevamenti di pesci.


In questi posti sperduti, che meritano un mio approfondimento ed una nuova visita dedicata, vi sono anche pregevoli edifici.
Nella foto il campanile della Chiesa di Santa Maria della Neve eretta nel 1791 per merito della nobile famiglia veneziana Boldù, proprietaria dell'isola. Successivamente passò ai padri armeni mechitaristi ancora oggi residenti nell'isola di San Lazzaro (visitabile, insieme al convento, alla biblioteca e al museo degli armeni). Il campanile è già stato ristrutturato, mentre la chiesa è in fase di restauro.

Le foto non sono granché, ma come sempre, se a qualcuno piacciono sono a disposizione.

29 commenti:

  1. Antichi ricordi,per me, questa zona. Bello malgrado la pioggia.
    Buona Pasquetta.

    RispondiElimina
  2. Io non conosco questi posti, quindi dovrò recuperare. Ancora buona Pasquetta!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. mi dico sempre quando ci vado, in macchina, dovremmo tornarci con le bici. Mai fatto!! siamo pigri. Baci

    RispondiElimina
  4. Cara Aliza queste foto mi fanno una certa nostalgia quando nel 1947 in estate ho lavorato in un panificio a Jesolo altri tempi, immagina che camminate a piedi fino al Cavallino era tutto quasi deserto come quelle foto, bella la prima con quella passerella che parta al mare.
    Buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Ieri sono andato alle Cinque Terre e oggi un bel pic nic in famiglia.
    Ti auguro una buona serata.

    RispondiElimina
  6. Ciao !! Siamo Chiara e Marta, ti va di passare a vedere che cosa creiamo ??
    http://gillacm.blogspot.it/p/anteprima-pe-2012.html
    Ti abbiamo trovata per caso, ma hai veramente un blog carino, e ci piacerebbe avere il tuo parere !!! Se ti andrà di diventare nostra follower, noi sicuramente ricambieremo con piacere ;)
    ….. se ti fa’ piacere sostenerci, ti lasciamo anche il link della pagina Facebook !
    Gilla C.M.
    Abbiamo bisogno di supporto per il nostro nuovo marchio !! te ne saremmo grate ;)
    www.gillacm.com

    RispondiElimina
  7. Sono luoghi che si apprezzano a pieno percorrendoli in bici, oggi però faceva veramente freddo...
    Stamattina era mia intenzione di girare un poco sulle 2 ruote anche se il sole non riusciva a scaldare l'aria, ma sono rimasta fuori per poco.
    Peccato, sarà per il prossimo fine settimana, un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Ciao....siamo stati fregati un po' tutti...anche nord sardegna mattina presto con il sole...poi nuvole e vento freddo di maestrale.
    Illuminami: cosa sono le barene??
    Ciaus

    RispondiElimina
  9. Le foto mi piacciono perche spontanee il tempo meno perche maestrale e pioggia proprio non solo l'assoluto perp.. chi si accontenta..
    dolce serata Kylie.
    Un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
  10. lascia l'apparenza e prendi il senso..anche nelle foto....possono esserci dell foto stupende ma che non mi dicono nulla ci sono delle foto nate per caso ma che parlano da sole ....questo è l'essenziale .....anche nelle foto ...comunicare quello che si vuol dire ....buon martedi un sorriso per te....

    RispondiElimina
  11. Vedo che il mal tempo è stato una costante di questa Pasquetta.

    RispondiElimina
  12. Le tue foto mi hanno permesso di conoscere luoghi mai visti e che vorrei conoscere.
    Ieri da me c'era il sole, ma faceva un gran freddo (come oggi)
    Ciao Kylie e grazie!
    Lara

    RispondiElimina
  13. credo che ci sia venuta mia sorella in gita tanti anni fa!

    RispondiElimina
  14. L'isola degli armeni, sono anni che vorrei visitarla, ma malgrado lavori a Venezia non ci sono ancora riuscita... Che posti meravigliosi!

    RispondiElimina
  15. Anche io san lazzaro vorrei andarco da tempo, ma venezia è lontana e quando ci sono andato ho avuto altre priorità :-(

    RispondiElimina
  16. Il cielo nuvoloso non ti ha bloccata in casa, hai fatto benissimo a farti un giro...

    RispondiElimina
  17. bei posti sicuramente da visitare in bici come consigli tu, nma del resto da quelle parti ogni cittadina è da scoprire

    RispondiElimina
  18. Le foto sono carine, fidati, (non faccio molto testo perchè sono una frana come fotografa), ma il tempo era uggioso, il posto meriterebbe un giro di approfondimento Baci

    RispondiElimina
  19. Anche con la pioggia sono luoghi molto suggestivi (e poi almeno non c'era nessuno ;P )!
    Qui da me a Pasquetta c'è stato il sole (dopo anni che non accadeva) ma ha fatto un freddo tale che alla fine abbiamo dovuto los tesso rinunciare alla scampagnata con picnic! T_T
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.com

    RispondiElimina
  20. da noi la pasqetta ha dato un po di tregua e siamo riusciti a fare una bella scampagnata,cmq anche tu hai fatto un bel giro :)

    RispondiElimina
  21. Brava! hai fatto bene a condividere questi luoghi densi d'atmosfera!
    un bacio e zampette!
    Sara

    RispondiElimina
  22. Brava! hai fatto bene a condividere questi luoghi densi d'atmosfera!
    un bacio e zampette!
    Sara

    RispondiElimina
  23. Ma dai! Io sono passata di Lì a Pasqua, nel pomeriggio!!! Che coincidenza
    Kylie, la via si chiama via Pordelio. Me la sono fatta in bici diverse volte nella bella stagione. E ho fatto di più. Sono entrata a vedere le barene, lungo un percorso ciclabile unico. bellissimi ricordi di quella gita. Ciao!!

    RispondiElimina
  24. sono dei bei posti! certo le foto sarebbero riuscite meglio se non ci fossero state le nuvole.... con il sole ogni scatto diventa più bello.
    anche da me le nuvole e la pioggia sono state lo sfondo di una pasquetta resa triste anche dal freddo che ormai pensavamo di aver messo alle spalle... ci spostavamo sull'arca di Noè e ho detto tutto :-(

    RispondiElimina
  25. no, invece le tue foto sono sempre molto belle ed evocative:9 volte su 10 mi viene voglia di farmi un giro dalle tue parti! Ancora auguri;)

    RispondiElimina
  26. Che bello il tuo reportage fotografico.Domenica saremo a Venezia per due giorni in occasione del mio compleanno,peccato che il meteo non prometta molto bene....Pazienza.
    Un bacione

    RispondiElimina