domenica 2 settembre 2012

Paparazzi improvvisati e deficienti



Qualche sera fa me ne stavo tranquilla sul letto a leggere i vostri blog quando intorno a mezzanotte ho sentito un botto pazzesco.
Vivo in centro, lungo la strada principale della mia città. Non poteva che essere un incidente.
Sono quindi uscita in terrazza e ho scorto un'auto con la parte davanti distrutta nel bel mezzo della carreggiata. Nessun ferito apparente.

Il fatto è successo davanti ad un bar e molti ragazzi sono usciti per dare un'occhiata. 
Almeno 4 con il cellulare hanno fotografato la scena da più punti di osservazione, come fosse uno spettacolo da immortalare da diverse angolazioni.

Ma vi pare normale?
A me sembravano un branco di deficienti.
Ma sono solo io a pensarla così?

36 commenti:

  1. è sconfortante! la spettacolarizzazione forzata della realtà., triste, molto triste.

    RispondiElimina
  2. La madre dei cretini è sempre incinta.
    Ti auguro una serena domenica.

    RispondiElimina
  3. non capisco cosa ci sia da immortalare in un incidente, per di più banale... ma di deficienti è pieno il mondo, purtroppo...

    RispondiElimina
  4. no no, non sei la sola.. come quelli che vanno a vedere la nave da crociera distrutta (non uso nomi.. pubblicizzare quello che è successo è inutile!) o la morte di giovani donne..vedere e fotografare le loro case.. mha.. che skifosi!

    RispondiElimina
  5. mi piace molto questo drago, rende bene l'idea di quanto sei furente...tornando ai paparazzi, credo sia talmente un riflesso condizionato che non se ne rendono conto. Ciao

    RispondiElimina
  6. No, non la pensi solo tu così...

    Stupidi!

    RispondiElimina
  7. Non sei l'unica, ma sei in netta minoranza.
    Ciao bella!
    Cristiana

    RispondiElimina
  8. si come quell'episodio sentito alla tele che sempre in un'incidente hanno pensato di filmarlo per mettere su you tube o fb esenza curarsi del poveretto che ha subito dell'incidente e che poco dopo in ospedale purtroppo è deceduto....l'ambulanza passava da li ...per caso ...nessuno manco l'aveva chiamata.....stiamo arrivando ad un mondo senza rispetto per l'essere umano....

    ciao kylie un bacio

    RispondiElimina
  9. La penso come te, anche io li trovo deficienti, irritanti e insopportabili. A volte rallentano pure i soccorsi.
    Tutto il mondo è paese vedo...
    Buon inizio settimana, un bacione :)

    RispondiElimina
  10. Il Cavaliere mi ha preceduto con la frese sulla madre dei cretini.
    Quello che non capisco è come diavolo facciano, in un decimo di secondo, a cacciare 'sti aggeggi e metterli subito in funzione; io perdo le chiamate (poche, per fortuna, e pure programmate) perché, mentre estraggo l'utensile dalla saccoccia e decido il tasto da premere per sentire, quello smette di suonare.
    Vabbé, io imbranato, loro imbecilli: meglio imbranato.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @gattone.. te imbranato.. da oggi allora voglio essere imbranata .. mi adotti? bacione :*

      Elimina
  11. Beata ignoranza mia cara... Tanti baci!

    RispondiElimina
  12. E scommetto pure che nel giro di 3 secondi le foto sono finite su fb... La tecnologia ci sta mandando al manicomio secondo me!!!

    RispondiElimina
  13. No è inconcepibile basta pensare ali incidenti sull'autostrada che viene resa ancora più pericoloo perchè yutto rallentano per vedere e fotografare provocando ulteriori incidenti. Praticamente a nessuno frega di nessuno basta usare la tecnologia di cui sono equipaggiati il resto non conta...ciaoooo buona settimana.-

    RispondiElimina
  14. Hai perfettamente ragione Kylie, ciao e buona settimana, Angelo.

    RispondiElimina
  15. ormai è diventata una mania mettere tutto sul web.Dalle mi parti hanno filmato un tizio, poco a posto con la testa, che si è tirato giù i pantaloni davanti a dei ragazzini, rimanendo col coso di fuori... costui ha passato dei bei guai dopo...

    RispondiElimina
  16. Kylie....il mondo è diventato "pazzo" ...ogni occasione è buona per di farsi notare, sarà mania di protagonismo? Boh!
    Ciao e buona giornata

    RispondiElimina
  17. Mi trovi pienamente d'accordo...

    RispondiElimina
  18. no, la penso anche io come te.
    sembra che immortalare la realtà nei video per alcuni valga più che dare il proprio aiuto o utilizzare lo stesso smartphone per chiamare un'ambulanza e dare il giusto soccorso....
    troppo triste pensare che le nuove generazioni crescono così...

    RispondiElimina
  19. Forse in quel caso volevano documentare la scena per assicurazioni ecc..., ma in generale hai pienamente ragione: odio anch'io gli stupidi, vuoti e squallidi sciacalletti che si divertono a fotografar disgrazie e metterle in rete (per non parlare poi di quelli che passano il tempo a guardarsele!)

    RispondiElimina
  20. Sono deficienti, e la cosa che mi dà più fastidio è che leggendo questo tuo post non mi sono nemmeno stupita. Pensa che pochi giorni fa sono capitata sul blog di una ragazza che candidamente scriveva di essere andata a fare turismo dell'orrore ad Avetrana. Senza parole!

    RispondiElimina
  21. L'emozione, la paura, il momento, l'essere li presente fa scattare la molla di documentare... ricordare.. la molla di vivere l'istante pur nella sua tragica realtà cosi da poter dire io ero li... altra cosa è il cinismo di far di una tragedia stradale uno scoop demenziale di basso costume.
    Un buon lunedi pieno di sole
    un bacio
    Maurizio

    RispondiElimina
  22. Io li odio quei cretini!
    Non la capisco proprio questa mania di fotografare gli incidenti, ma che ci devono fare con quelle foto???
    Cmq c'è gente che va apposta a farsi fotografare con il relitto della nave della Costa...quelli sono gravi!
    mah!
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it/

    RispondiElimina
  23. Nell'epoca dei social prima si pensa a "condividere" poi spesso (ma non sempre) semmai ci si chiede "cosa" e... questi sono i risultati purtroppo! :-/

    RispondiElimina
  24. Leggi qui allora:
    http://www2.lastampa.it/2012/09/03/cronaca/quei-telefonini-puntati-sul-morto-se-l-orrore-e-a-portata-di-un-clic-SQpU6Wm070Vj2rLzRRb3hL/index.html

    RispondiElimina
  25. e quelli che vanno in pellegrinaggio nei luoghi di delitti passati? e quelli che si fermano a vedere il botto dall'altra carregiata (intralciando il traffico)? ecc. ecc. siamo un popolo di guardoni :-(

    RispondiElimina
  26. l'italiano è strano, gioisce delle disgrazie altrui e le documenta pure

    RispondiElimina
  27. Se pensi che la gente è andata in vacanza ad erba per vedere la casa "degli orrori"... brutta razza quella umana, che si nutre delle disgrazie. A me fa proprio specie sta cosa...

    RispondiElimina
  28. La madre degli imbecilli è sempre incinta.

    RispondiElimina
  29. No no anche io penso siano dei deficienti...io a volte non voglio crederci a quanto la gente cada in basso..eppure..

    RispondiElimina
  30. Dolce notte kylie.
    passo per un saluto dolce, come la nutella.
    Un bacio
    Maurizio

    RispondiElimina
  31. Come le foto dell nave di crociera al Giglio.. mah..

    RispondiElimina
  32. E' la sindrome del "C'ero anch'io"
    Del resto dopo un ventennio di lavaggio del cervello
    cosa vogliamo pretendere.
    La paura mi viene pensando a come saranno i figli di questi "paparazzi",
    La ricostruzione dei neuroni sarà lunga e difficile
    l'unica speranza è la scuola, ma anche lì ultimamente...

    RispondiElimina
  33. E dopo, la foto l'avranno messa su facebook!!
    Non ce l'ho con facebook, ma non la capisco nemmeno io la mentalità di questo periodo...

    RispondiElimina