martedì 4 settembre 2012

Voltagabbana

Portovenere

Devo essere stata influenzata dalla realtà che mi/ci circonda, perché mi è venuta voglia di andare alla ricerca dell'origine del termine “voltagabbana".

Adesso si definisce così chi con molta leggerezza cambia facilmente opinione per il proprio interesse personale. 

“Voltagabbana” era il nome con cui era chiamato il soprabito largo e lungo, senza cintura, spesso con cappuccio, che in passato era indossato principalmente dai militari, ma anche, per lavoro, da operai e contadini: la gabbana appunto.

Utilizzato già nel Medioevo per proteggersi dal freddo e dalla pioggia, la gabbana poteva essere rivoltata ed indossata anche al rovescio, motivo per cui i militari che disertavano l’esercito utilizzavano questo stratagemma per non essere riconosciuti durante la fuga e per essere scambiati per cittadini comuni.

Ho più di un soggetto voltagabbana in mente...


22 commenti:

  1. ce ne sono molti in giro, in effetti... adesso è di moda l'espressione " solo gli stupidi non cambiano idea" ed in questa trovano giustificazione ai loro comportamenti, anche se sono due cose ben diverse... buona giornata Kylie :)

    RispondiElimina
  2. concordo con blackwan ...anche se posso capire che almeno una volta nella vita non lo abbia fatto magari solo quando si arriva a capire che il punto di vista altrui magari è un coerente più logico ..che fila di più del nostr.....bun sorriso per te

    RispondiElimina
  3. Cara Kylie, quanti ce ne sono in giro...

    L'immagine è stupenda.

    RispondiElimina
  4. uh quanti.. bene ora sò che termine utilizzare per chiamarli! thank's Kylie!

    RispondiElimina
  5. Mi sa che la lista è lunga... Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Credo che ne abbiamo in mente tutti più di uno!

    RispondiElimina
  7. Questa parola da molti significati ed ora la lista si allunga sempre di più cara Kylie...
    Ricordo da ragazzo la parola volta veniva usata quando un vestito, oppure camicia o cappotto era consumato e aveva perso suo colore si usava voltarlo che la parte interna era come nuova, non so se ne hai mai sentito parlare ma era così.
    Buona giornata con il mio forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. a dire il vero io non sento usare molto spesso questo termine (qui si usa di più voltafaccia, il cui significato è abbastanza chiaro), ma la storia del termine è davvero interessante! Ed azzeccata! ;)
    un bacio!
    s

    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  9. ah ah ah espressione onomatopeica e non cercarla ci ho fatto un post......bello il ...voltagabbana una vecchia espressione sempre valida però... grazie cara e buona settimana.

    RispondiElimina
  10. ESSERE UN VOLTAGABBANA
    Detto riferito a chi con molta leggerezza cambia facilmente opinione per il proprio interesse personale.

    Anch'io sapevo che questo detto popolare derivava dalla gabbana.
    Peccato che non si riesca nemmeno a contarli, 'sti voltagabbana, cara Kylie!!!
    Ciao,
    Lara

    RispondiElimina
  11. ...carina la storia di questo termine... un pò meno i soggetti che calzano a pennello la definizione!!!
    :P
    emme

    RispondiElimina
  12. Gli amici veri non conoscono abbigliamenti..militari. Però il divano con lo sport e la fotografia è stata un'emozione senza fine.. dolce notte Kylie
    Un abbraccio, forte
    Maurizio

    RispondiElimina
  13. Purtroppo i Voltagabbana hanno anche un altro difetto... Prolificano in maniera assurda, sono talmente tanti che più di qualcuno ora lo chiamano Ono.revole. Un salutone...

    RispondiElimina
  14. che forte nn lo sapevo...come trasformiamo le parole vero?
    troppo forte, grazie x il post, una cosa in + imparata oggi^^

    RispondiElimina
  15. In effetti hai ragione, ce ne sono di voltagabbana, ma non bisogna andare molto lontano a cercarli, sono presenti come vicini di casa, amici (ex) con cui si è condiviso un ideale, poi cambiati ecc.ecc. una bella descrizione, alla fine meglio quella iniziale :il disertore aleno aveva capito che la guerra era inutile..a parer mio.
    Baci

    RispondiElimina
  16. eheheheh è vero, anche a me viene in mente più di uno ...

    RispondiElimina
  17. eheheheheh ... è vero. ce ne sono tanti in giro di voltagabbana

    RispondiElimina
  18. Mi ricordo che comprai un bel libro da IBS.it appunto "Voltagabbana" di Claudio Sabelli Fioretti.
    Istruttivo.
    →:)Pierrot

    RispondiElimina
  19. oltre a quelli che dice riri
    se aspetti le prossime elezioni politiche
    vedrai quanti se ne aggiungono!
    Ciascuno con una propria sensata giustificazione
    ma tutti della stessa stirpe.

    RispondiElimina
  20. Anch'io, ormai un secolo fa, lessi un romanzo dal titolo "il voltagabbana", ma non lo ricordo più e forse, come dice Pierrot, nel titolo non c'era nemmeno l'articolo. Fatto sta che quando la mia mamma girava qualcosa (cappotto, giacca...)era per rifilare il "nuovissimo" capo da uno all'altro figlio!

    RispondiElimina