giovedì 31 maggio 2012

Qualche volta mi viene voglia di dare di matto...


Nella vita si hanno delle circostanze per cui, per cavarsela, bisogna essere un po' pazzi.


François De La Rochefoucauld



Foto: fiume Piave

martedì 29 maggio 2012

Sfiga


La sottoscritta

Premesso che

  • l'amica M. mentre percorreva una strada provinciale insieme alla figlia, è stata investita da un'auto condotta da un anziano deceduto in corsa in quanto colpito da infarto;
  • ha riportato contusioni e ferite e si ritrova con l'auto distrutta;
  • che al pronto soccorso l'ex marito e il nuovo compagno sono quasi venuti alle mani per il solo fatto di essersi incontrati;

Considerato che
  • La fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo. E prende la mira anche col buio;
  • Nessuno deve pensare che, nel corso della vita, tutto debba sempre andargli bene, perché la sorte è volubile e dopo un lungo periodo di sereno è inevitabile che venga il brutto tempo (Esopo);
  • Pochissimo deve fidarsi l'uomo quando è giunto al sommo di ogni fortuna (Tito Livio); 
dichiara

che l'amica M. è inequivocabilmente affetta da sfiga di dimensioni stratosferiche.


domenica 27 maggio 2012

Gita e mostra


Se non avessi visto le più belle opere di Gustav Klimt a Vienna al Belvedere la mostra al Museo Correr di Venezia mi avrebbe fatto venire voglia di chiedere la restituzione del costo del biglietto.
Niente di speciale a mio parere.

Vi lascio alcune foto.


Sopra lo squero di San Trovaso, dove si costruiscono e riparano gondole.


Barca sul lato sinistro di Punta della Dogana. S'intravede il campanile di San Marco.



Sopra Palazzo Bellavite un po' malconcio. La targa posta sulla facciata ricorda che in questa dimora soggiornarono il poeta Giorgio Baffo e Alessandro Manzoni che vi abitò dal 1803 al 1804.

Se avessi tanti soldi comprerei uno di questi malandati edifici e lo trasformerei in un bellissimo bed&breakfast. Se qualcuno vuole unirsi a questo progetto...

Venezia che muore, Venezia appoggiata sul mare,
la dolce ossessione degli ultimi suoi giorni tristi, Venezia la vende ai turisti,
che cercano in mezzo alla gente l'Europa o l'Oriente,
che guardano alzarsi alla sera il fumo - o la rabbia - di Porto Marghera...

Francesco Guccini

venerdì 25 maggio 2012

Le stranezze della natura



La foto qui sopra è stata scattata qualche sabato fa, durante una passeggiata lungo l'area golenale del Piave. 
Il terreno è ricoperto dalla fioritura dei pioppi i c.d. pappi.
Un paesaggio incredibile, siete d'accordo?


mercoledì 23 maggio 2012

Un po' di leggerezza



Allora, adesso vi do dei consigli, ho approntato una specie di Kamasutra per le vacanze, un Kamasutra personale che si chiama "il kama che sutra che tempo che fa", dove vi do alcuni consigli, anche posizioni per dare aria alle lenzuola.
Dunque... Intanto, partiamo dal fatto che, una cosa che dovete capire ... che se vostro marito ha le maniglie dell'amore, è inutile spingere, non danno accesso a nessun vano interno. E poi soprattutto, è vero che le misure non contano, ma sei lui ha un boma da surf, lascia stare...
Allora, prima posizione... posizione dell'Uovo di Pasqua: lui deve stare sdraiato ricoperto di cioccolata, lei gli prende a martellate le mutande per vedere la sorpresa.
Posizione del Cid: lui è sdraiato e lei gli entra nella fiancata, alla fine sono messi come due macchine incidentate.
Posizione del Nibelungo: lui a letto, lei gli esegue la Cavalcata delle Valchirie sui maroni... così...
Posizione di Biancaneve: lei a letto che fa finta di essere morta e sette nani, sette, che cercano di risvegliarla.
Posizione del folletto: lei lo prende per le gambe e lo passa su e giù per il tappeto, anche negli angoli difficili.
Posizione del Cappuccetto Rosso: lei nel bosco a raccogliere fragoline, lui nel letto vestito da nonna a letto col cacciatore.
Infine posizione del missionario porta a porta: lei a letto, lui suona, din don, va ad aprire Bruno Vespa e fa nananana...

Luciana Littizzetto da Che tempo che fa...

martedì 22 maggio 2012

Voi sapete cos'è lo snoratorium?



Come il vajazzling di qualche post fa, mi era sfuggita pure questa cavolata tipicamente hollywoodiana.

Lo "snoratorium" è una stanza da letto dedicata a chi russa, insonorizzata ed attrezzata in modo particolare per consentire un riposo tranquillo.
Può contenere luci soffuse, cuscini rialzati, umidificatori per respirare meglio, acquari silenziosi e multicolor... e tutto quell'armamentario che piace tanto a chi ha un sacco di soldi e non sa come meglio spenderli.

Tom Cruise se n'è fatta costruire una per dormire senza disturbare moglie e ospiti.

Io ricordo che un mio ex capo quando tornava da una serata con gli amici, di solito alquanto alticcio, trovava la camera da letto chiusa a chiave dalla moglie e quello era il segnale che indicava che era il caso di andare a dormire nello snoratorium, cioè la stanzetta degli ospiti in un'altra ala della casa. 
Forse meno accogliente dello snoratorium di Tom Cruise ma economico e salva-matrimoni! 

Mio papà, invece, da più di 40 anni si becca uno snoratorium fatto di calci, spintoni e pugnetti di mia mamma. Ma lui è contento così... vicini vicini!

domenica 20 maggio 2012

Cavolo che terremoto!


Al male che giunge ponete subito rimedio.
Aulo Persio Flacco 


Complice il mio dormiveglia, stanotte ho sentito benissimo sia il terremoto delle 4 che il successivo delle 5. Il letto ballava la lambada e l'armadio l'accompagnava con fantastici scricchiolii.

Mia mamma si è svegliata credendo che mio papà la stesse scuotendo.
Anche il compagno di un'amica si è svegliato sgridandola perché lo stava disturbando! Macché disturbo, è il terremoto. E il tordo le dice, che facciamo? Niente, siamo al 5° piano, il tempo che ci mettiamo a scendere ed è già finito.

Sono molto dispiaciuta per i decessi e i danni che sono stati accertati.


venerdì 18 maggio 2012

Malanni e dottori




Il solo modo per mantenerti in buona salute è mangiare quello che non vuoi, bere quello che non ti piace, e fare quello che preferiresti non fare.

Mark Twain


Ho ritirato oggi i risultati dei miei raggi ai piedi.
Il referto dice: lieve valgismo degli alluci specie a sinistra.

A me però fa male il piede destro!

 

giovedì 17 maggio 2012

L'Italia sta solo rimandando l'inevitabile



Ieri dopo aver raggiunto il lavoro a fatica, bagnata fradicia dalla pioggia e dalla bora, ho avuto la brillante idea di chiedere ad un collega se il nostro ente sta rispettando il patto di stabilità. Europa Europa Europa!
Per il momento, ha detto. Ma tra qualche mesi tutti i comuni si troveranno in estrema difficoltà.
Certo io non sono mai stata un'ottimista e pur non essendo un'economista, leggo molto e cerco di cogliere da qualche atto legislativo o dichiarazione quello che non viene scritto apertamente e con chiarezza. 
In questo sono sempre stata un po' "striga" e precorro i tempi, sapendo in anticipo quello che succederà.
Ho chiesto al mio collega, stiamo per fare la fine della Grecia, del Portogallo e della Spagna, vero?
Mi ha risposto che aveva da poco parlato con un suo amico, direttore di banca di una filiale importante. Questo gli ha semplicemente detto che l'Italia sta solo rimandando l'inevitabile ed è già tutto perso. Solo che invece di prenderne atto e di togliere il disturbo ci stiamo facendo del male impoverendo la gente e l'economia del paese. Da questo non ci risolleveremo facilmente.
Testuali parole.

martedì 15 maggio 2012

La Pace non trovò né oppressi, né stranieri!


La foto del post precedente a qualcuno è piaciuta.
È il mio fiume, sacro alla Patria. È la mia città, sorta sulla riva destra. Ma c'è qualcosa che va spiegata. Il suo corso fu deviato ai tempi della Serenissima, quando sfociava direttamente nella laguna di Venezia, creandovi disagi e danni, approfittando di una piena che spostò il suo tratto più a nord. Adesso sfocia nel territorio comunale di Jesolo, a Cortellazzo.

Noi tutti lo conosciamo come "il Piave", idronimo al maschile.
Ma fino al 1918 circa il fiume s'indicava al femminile. 
Dopo la vittoria nella prima guerra mondiale i fascisti decisero che un fiume simbolo della lotta contro l'invasore dovesse per forza avere attributi maschili! E da allora eccolo il Piave. Al maschile.

Ma il vecchio tratto del fiume, che adesso sfocia tra Jesolo e Cavallino, è tuttora chiamato LA Piave vecchia, in barba ai fascisti!


 


La leggenda del Piave

Il Piave mormorava calmo e placido al passaggio
dei primi fanti il ventiquattro maggio;
l'esercito marciava per raggiunger la frontiera
per far contro il nemico una barriera!
Muti passaron quella notte i fanti,
tacere bisognava andare avanti.
S'udiva intanto dalle amate sponde
sommesso e lieve il tripudiar de l'onde.
Era un presagio dolce e lusinghiero.
il Piave mormorò: Non passa lo straniero!
Ma in una notte triste si parlò di un fosco evento
e il Piave udiva l'ira e lo sgomento.
Ahi, quanta gente ha visto venir giù, lasciare il tetto,
poiché il nemico irruppe a Caporetto.
Profughi ovunque dai lontani monti,
venivano a gremir tutti i suoi ponti.
S'udiva allor dalle violate sponde
sommesso e triste il mormorio de l'onde.
Come un singhiozzo in quell'autunno nero
il Piave mormorò: Ritorna lo straniero!
E ritornò il nemico per l'orgoglio e per la fame
volea sfogare tutte le sue brame,
vedeva il piano aprico di lassù: voleva ancora
sfamarsi e tripudiare come allora!
No, disse il Piave, no, dissero i fanti,
mai più il nemico faccia un passo avanti!
Si vide il Piave rigonfiar le sponde
e come i fanti combattevan l'onde.
Rosso del sangue del nemico altero,
il Piave comandò: Indietro va, o straniero!
Indietreggiò il nemico fino a Trieste fino a Trento
e la Vittoria sciolse l'ali al vento!
Fu sacro il patto antico, tra le schiere furon visti
risorgere Oberdan, Sauro e Battisti!
Infranse alfin l'italico valore
le forche e l'armi dell'Impiccatore!
Sicure l'Alpi, libere le sponde,
e tacque il Piave, si placaron l'onde.
Sul patrio suolo vinti i torvi Imperi,
la Pace non trovò né oppressi, né stranieri!

lunedì 14 maggio 2012

Lunedì



Le parole sono per i pensieri quel che è l’oro per i diamanti: necessario per metterli in opera, ma ce ne vuol poco.

Voltaire



venerdì 11 maggio 2012

Ho fatto un sogno...


Un ladro incontra un collega e gli dice: "Andiamo a prendere un caffè?" E l’altro: "A chi?"
 
Ho fatto un sogno terribile e mi sono svegliata tutta tremante.
Ho sognato che i ladri per due giorni consecutivi "visitavano" la mia casa e la distruggevano.
Se dovesse capitare davvero mi verrebbe un infarto. Lo so.



giovedì 10 maggio 2012

Monitoraggio tette



Sono stata in una casa di cura per il monitoraggio delle tette. Mammografia ed ecografia praticamente. Fino a ieri avevo 4 fibroadenomi, due per seno. 
Adesso uno è miracolosamente sparito ed era anche superiore a 1,5 mm di diametro!
Il medico mi ha spiegato che queste cisti vanno e vengono e che, soprattutto, spariscono nella menopausa. Menopausa a me?

Allora l'ha rason el me dotor a dir che son vecia!


Foto: bilancia lungo la foce del Piave

martedì 8 maggio 2012

Sonnambulismo familiare



Tra le notizie familiari più divertenti della scorsa settimana c'è stata quella dell'attacco notturno di mio fratello alla moglie.
È necessaria una premessa: mio fratello è sempre stato un sonnambulo e quand'era piccolo lo trovavamo a dormire ovunque o a girare di notte per casa. 
Adesso, perlopiù, si limita a fare delle chiacchiere notturne incomprensibili.
Di recente ha avuto l'idea di prendere mia cognata per il collo cercando di tirarla verso di sé. Dopo qualche botta in testa si è svegliato e ha spiegato all'incazzata moglie che stava sognando di salvare suo figlio da un annegamento.
Di rimando mia cognata gli ha tirato un altro pugno, giusto per ribadire il concetto che era stato un attacco non gradito.
L'amore è proprio una cosa meravigliosa...

E voi di notte parlate, russate, mangiate, vi fate un giro, ecc.?
Io qualche volta parlo... dicono...

Foto: fiume Piave

domenica 6 maggio 2012

Voi lo conoscete il vajazzling?




A pagina 34 di una delle riviste cui sono abbonata leggo: “Pervensioni low budget”.
L'attrice Jennifer Love Hewitt ha dichiarato di essere una fan del vajazzling. Tutti sanno cos'è il vajazzling, io faccio eccezione.
Leggo bene e scopro che è la pratica di applicare cristalli luccicanti sul corpo, preferibilmente intorno alle zone intime.
Che meraviglia, la patatina tutta luccicosa!
Non se ne può proprio fare a meno... come ho fatto ad arrivare alla mia età senza provare il vajazzling?
Sono seriamente rimasta indietro.

venerdì 4 maggio 2012

Annuncio



Dopo lunghi mesi di silenzio ho recuperato il mio amico Alex. Per chi non mi ha seguito sin dall'inizio, informo che la nostra amicizia è nata grazie al blog. Un'amicizia che dura da anni e che resiste anche ai periodi di latitanza. 
Per le ragazze romantiche che mi leggono e che sono in cerca d'amore Alex è la persona giusta. 
Ve lo propongo sul serio! Contattatemi.

martedì 1 maggio 2012

Gita fuori porta


Per molti il 1° maggio rappresenta una ricorrenza importante oltre che una giornata di non lavoro, per me è anche il giorno in cui riapre un ristorante nel quale vado almeno 2-3 volte a stagione.
Si trova in località Brussa di Caorle, luogo di campi coltivati e di agriturismo, di laguna e di barene. 




Un posto suggestivo, dove la natura convive beatamente con l'uomo. Si dice che il predecessore dell'attuale governatore del Veneto passasse gran parte del suo tempo in questi luoghi a pescare con la sua barca. Chissà che pianti quando da Ministro dovette trasferirsi a Roma!


L'incontro con due cigni è stato il coronamento di questa splendida e calda giornata. Il cielo plumbeo ultimamente accompagna tutte le mie gite fuori porta e le foto incredibilmente sono state scattate alle 12.30. Sembra sera.