venerdì 4 gennaio 2013

Nuova rubrica


Col nuovo anno lancio una nuova rubrica. Vi posterò una notizia che fa arrabbiare e voi scriverete un breve pensiero in proposito, completando, eventualmente, una frase che vi proporrò.

Iniziamo subito.

Da ItaliaOggi di Mercoledì 2 gennaio 2013 arriva una notizia fresca fresca.
Di recente il Ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, di concerto con il ministero dell’economia di Vittorio Grilli, ha predisposto un provvedimento nel quale si elargiscono contributi economici ad associazioni "combattentistiche".
Fin qui rientriamo nell'alveo della legge che li prevede 'sti contributi (€ 674.000,00 per 16 associazioni).

Ma la cosa che fa arrabbiare è che di queste migliaia di euro, ben 10.800,00 vanno all’Associazione nazionale veterani e reduci garibaldini e 10.750,00 all’Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna.
Forse non sarà una grande cifra complessivamente, ma ci sono associazioni ben più attuali e importanti che meritano attenzione e contributi. 
Ma dove finiscono 'sti soldi, a chi, perché?
Non siamo proprio in grado di toglierci di torno 'ste elargizioni a pioggia che proseguono anche in tempo di crisi nera?

A voi un aggettivo, una parola di sdegno, un pensiero su questo.

Il mio punto di vista: nel Governo (e tra gli alti burocrati) continuano ad albergare, impuniti, gli imbecilli.

27 commenti:

  1. blaterano di tagli ma gli unici tagli sono quelli ai nostri stipendi...

    RispondiElimina
  2. di primo achiito....mi viene da dire ...benvenuti in italia ....poi pensando ad un'aggettivo....schifo...

    RispondiElimina
  3. kylie posso chiederti una gentilezza?..sai che mi iscrivo per mail ...per sapere e leggere la tua risposta se c'è o no ...ma tu non metti quasi mai il nome e cosi non so mai quale è indirizzata a me ..e quindi torno per leggerla ...se ti dovessi chiedere di mettere il nome ti creo cosi fastidio?...

    RispondiElimina
  4. provo con: impuniti!! davvero queste cose non hanno nessuna logica, credo che ci sia una grossa catena di interessi e compromessi. Se pensiamo che la polizia non ha benzina per le macchine, gli ospedali di ambulanze... solo per citare due urgenze. Baci

    RispondiElimina
  5. Cara Kylie è vergognoso sentire questo! anche se si trattasse di un euro è troppo!!! Credo che in Italia bisognerebbe cambiare tutta le generazione politica, è vergognoso sentire che la benzina che si paga ancora le incise delle missioni in Africa della guerra di Abissinia.
    Spero che tu abbia capito di che cosa si tratta è vergognoso...
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Mi stupisco del fatto che esistano ancora queste associazioni,e mi fa arrabbiare che i nostri soldi vadano sperperati così, senza ritegno.

    RispondiElimina
  7. Per i garibaldini direi che la memoria dell'eroe...
    continua te
    per i reduci della guerra civile spagnola non vorrei fare un torto a Hemingway
    e nemmeno a Picasso ma...
    ricontinua te
    Ma perchè punire gli imbecilli?
    non sono già abbastanza puniti dalla loro condizione di imbecillità?
    punirei piuttosto i governanti che non riescono a chiudere questi enti del tutto inutili.

    RispondiElimina
  8. ma esiste una associazione reduci garibaldini? Ridicoli...

    RispondiElimina
  9. La stessa ANPI è ormai anacronistica...

    RispondiElimina
  10. Gli italiani devono pagare e tagliare su spese personali e loro che fanno?...sperperano i nostri soldi come foglie al vento :(

    RispondiElimina
  11. Kilie, non è tanto che si sovvenzionino con poche migliaia di euro dei reduci... ma che purtroppo si spendono MILIONI di euro per mantenere i nostri soldati a fare guerre insulse in giro per il mondo, e che si spendano altrettanti milioni di euro per dei cacciabombardieri (ormai obsoleti), di stanza a Cameri in piemonte... non sono i pochi reduci che pesano, ma gli attuali guerrafondai !!! Dato che si tolgono soldi ai portatori di handicap...

    RispondiElimina
  12. Kylie, chiediamoci chi sono realmente gli imbecilli? A me sembra che CI TRATTINO da imbecilli e per loro interesse.
    Uno dei commenti che condivido in particolare è quello di Stefanover.

    Un abbraccio e buon fine settimana!
    Lara

    RispondiElimina
  13. e' uno schifo e una vergogna che va avanti da decenni.condivido anch'io Stefanover pero' non facciamo gli imbecilli neanche per le piccole spese.tutto fa ...diceva quello.....

    RispondiElimina
  14. Forse servono a curare le tombe dei defunti eroi.
    Che sprechi!
    Cristiana

    RispondiElimina
  15. Sono andata a documentarmi e leggo:"Si ricorda che tale contributo in tre anni è passato da Euro tre milioni ad Euro 600.000 provocando forti limitazioni nell’attività di numerose associazioni, tutte impegnate nell’azione di memoria, valorizzazione della storia oltre che per l’educazione e la formazione delle nuove generazioni ai valori ed ai principi costituzionali dell’Unità d’Italia, di libertà e democrazia affermati con il Risorgimento, riconquistati con l’antifascismo e la Resistenza e sanciti dalla Costituzione Repubblicana." Abbiamo proprio bisogno di loro per ricordare?Ma che ci fanno con quei soldi? Parole parole parole e... l'ennesimo spreco!

    RispondiElimina
  16. L'aggettivo è disgustoso. Tagli ai portatori di handicap per sovvenzionare associazioni inutili!

    RispondiElimina
  17. Troppo lungo da poter rispondere... ciao.

    RispondiElimina
  18. Dietro queste associazioni ci sono strutture culturali, archivi in primis e questi soldi sono veramente briciole: gli sprechi veri sono quelli per i partiti che se li imbertano per fare i fattacci loro.

    RispondiElimina
  19. grazie per questo post splendido buon anno anche a te augurandoti un anno pieno di gioie, a proposito immagino quanto lavoro per domani , sei pronta con la tua scopa? io mi sono comprata quella nuovo tipo 2013 con doppio turbooooooo a stanotte baciiiiii

    RispondiElimina
  20. Andando a grattare, ci sono centinaia di associazioni che, neanche tanto velatamente, sono tenute in vita per fottere soldi (che mancano) a favore di un paio di gatti astuti che con quelli ci campano, e bene. In tempi di vacche grasse queste spese assurde passavano in cavallina, ma adesso che si chiudono ospedali, si ticketizza anche l'aria, che le contravvenzioni sono diventate una risorsa irrinunciabile, tant'è che chi oggi sbaglia non paga, come una volta si diceva, bensì "concorre" al risanamento dell'economia.
    In sintesi: schifezze su altre schifezze.
    Ciao.

    RispondiElimina
  21. Presto fatto: basta chiedere!
    https://servizi.quirinale.it/webmail/

    Chiedere non costa nulla.
    Un abbraccio forte
    Maurizio

    RispondiElimina
  22. esistono ancora i reduci garibaldini?!?!?
    siamo in un mondo sbagliato, visto che tante malattie richederebbero fondi per le associazioni competenti...

    RispondiElimina
  23. Ah, ma allora ti piace provocare! Posso solo rispondere con il mio proverbio preferito: "la madre dei cretini è sempre incinta".

    RispondiElimina