giovedì 26 settembre 2013

Perché si scrive degli amori passati?



Perché si scrive degli amori passati?

Per renderli immortali o seppellirli in fondo al cuore?


Dal film "I figli del secolo"

martedì 24 settembre 2013

Questa è l'Italia!


Arranchiamo, arranchiamo e non abbiamo un programma a medio-lungo termine per l'Italia. Continuiamo pure a tergiversare e faremo sicuramente una brutta fine, peggiore di quella presente nei nostri incubi più soft.
Io sono molto preoccupata.
 
Un onorevole invita un amico a casa sua.
- Che bella casa che hai! ma come te la sei fatta?

Vieni... e lo porta alla finestra.
- Vedi quella strada? ho risparmiato sul ferro, sul catrame, e con i soldi mi sono fatto la villa. Mettiti in politica, si guadagna bene.
- Mi hai dato una buona idea.

Passa un po' di tempo e l'amico invita l'onorevole a casa sua.
- Caspita che bella villa! è più bella della mia, ma come hai fatto?

L'amico lo porta alla finestra e gli fa:
- Vedi quell'autostrada laggiù?
- Ma non c'è nessuna autostrada!!!
- Appunto!

sabato 21 settembre 2013

Buon fine settimana



Alzatami con un peso sul cuore ho pensato di tirarmi un po' su con qualche barzelletta. 
Ve ne lascio una di simpatica. Buon fine settimana!

In una strada di montagna, un contadino ferma una volante dei carabinieri che sta salendo una strada di montagna a marcia indietro e chiede loro:
- "Ma perché salite per la strada a marcia indietro?"
- "Eh sa, siamo nuovi del posto e non sappiamo se in cima c'è il posto per girare la vettura"
Pochi minuti dopo ecco che costoro scendono dalla medesima strada di nuovo a marcia indietro. Allora il contadino chiede loro allibito:
- "Come mai ancora a marcia indietro?"
- "Eh sa, in cima abbiamo trovato il posto per girare!"

mercoledì 18 settembre 2013

Solo perché...

 

Solo perché una cosa non fa ciò che tu ti aspetti, non significa che sia inutile.
 Thomas Edison


Solo perché una persona non fa ciò che tu ti aspetti, non significa che sia sbagliata.

Kylie

lunedì 16 settembre 2013

Quando un litigio va troppo per le lunghe



Per litigare occorre essere in tre. È necessaria la presenza del paciere. Non si può raggiungere il potenziale pieno della furia umana senza l’intervento strategico di un amico di ambo le parti.

Gilbert Chesterton


La mia amica Michela è in lite col compagno - il cavernicolo - e non si parlano da giorni.
Io le chiedo quotidianamente: "Hai fatto pace col moroso?"
E lei: "No. Quando ci vuole ci vuole!"

Io trovo noioso litigare con qualcuno con cui convivi e non parlarci per giorni e giorni (io dopo pochissimo mi arrendo).
Capisco che tenere il muso spesso sia efficace ma deve durare lo spazio di qualche ora al massimo, qualunque sia la motivazione.
Voi che dite?

sabato 14 settembre 2013

Attenzione! Arriva il nuovo corso sulle erbe spontanee


È arrivato il momento di partecipare al nuovo corso sulle erbe spontanee! Come riconoscerle e raccoglierle.

La prima lezione si terrà sabato 21 settembre ore 14.30-17.30 (teoria).
La seconda sabato 28 settembre, con uscita, raccolta e degustazione dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Location: "Fattorindia" Via dei Caduti in Guerra 3
Borgo Isola di Sopra - Zenson di Piave TV

Per info e iscrizioni (costo € 25.00) contattatemi e vi darò il numero di cellulare della proprietaria di Fattorindia e organizzatrice del corso.

Io ho già partecipato... qui racconto la mia bella esperienza.

giovedì 12 settembre 2013

Sono le persone a rendere efficienti le aziende pubbliche


Dalle mie parti c'è un nuovo Direttore Generale dell'Azienda Sanitaria Locale. Un tipo anonimo, ordinario, che passa inosservato, quindi con l'aspetto ideale per fare dei blitz nei reparti dei vari ospedali di sua competenza.
Così è.

Di giorno e di notte va senza farsi annunciare un po' ovunque e controlla come si comportano medici, infermieri ed impiegati. 
Per esempio, alle 23.30 di una notte d'estate in una famosa località balneare, il Direttore è giunto al pronto soccorso. Per un po' è rimasto seduto tra gli astanti per verificare comportamenti e tempi di attesa e poi si è avvicinato allo sportello.
- "Buonasera, sono il Direttore Generale"
- Infermiere: "Sì e mi son el Papa!"
- "Sono il Direttore Generale, vorrei parlare col medico responsabile."
- Infermiere: "Sì sì, ho capìo. Sentete là e speta el to turno."

Seguito: procedimento disciplinare per l'infermiere. Il suo comportamento arrogante e maleducato, compreso il rivolgersi in dialetto ad un utente sconosciuto, non potevano passare senza conseguenze.

Da quando c'è questo Direttore in ogni reparto c'è la sua foto, giusto per riconoscerlo quando arriva, è una mina vagante non si sa mai chi colpirà! 
Ma le cose stanno cominciando, dopo anni, a girare per il verso giusto.

martedì 10 settembre 2013

Finché il sole resiste io giro: Burano

 
Considerata la facilità con cui l'isola di Burano può essere raggiunta, ci ho messo troppo prima di andare a fare una gita domenicale in quest'isola fiabesca.

Da Treporti ci vogliono solo 16 minuti di vaporetto. Beh il costo del biglietto di andata e ritorno non è proprio economico (€ 14,00) ma per una volta ogni tanto si può fare.



L'isola è affollatissima di turisti, arrivano a ondate scaricati dai mezzi Actv, ma basta svoltare l'angolo e abbandonare il percorso principale per immergersi in un'atmosfera tranquilla e silenziosa. Quasi irreale.

Collegata da un ponte c'è l'isola di Mazzorbo, ricca di orti sociali, di qualche abitazione e di un paio di ristoranti. Qui si spegne completamente il vociare della gente e il silenzio è interrotto solo dai mezzi acquatici.

Nella foto sotto si scorge un campanile e un ingresso con resti archeologici. Appartengono all'antica chiesa di Santa Caterina, l'unica superstite delle molte che un tempo sorgevano in questo piccolo posto ed era annessa ad un monastero benedettino. Probabilmente costruita nel 783 è stata nel tempo molto rimaneggiata. 
Mi ha colpito il fatto che qui ben due proprietari di cani sono entrati in chiesa con i loro compagni di passeggiata, segno che in questo luogo di preghiera gli animali sono i benvenuti.


Bellissimo anche il Museo del Merletto. 
All'interno della struttura si trovano delle merlettaie all'opera. Un'anziana stava preparando un bavaglino per un neonato che dovrebbe nascere tra 2 mesi. Per realizzarlo le ci vorrà un mese di lavoro. Non ho idea del costo ma non credo sia particolarmente economico! 
Nella foto che segue, un velo da sposa di valore incalcolabile.
 
Sono presenti vari librini dedicati alle donne, questi fotografati sono esemplari de "Il corriere delle Dame" che riportava la moda di Francia dell'800. Bellissimi.
Sono gli antesignani delle nostre riviste di moda.

Se ci andate pure voi occhio! Le botteghe e i negozi chiudono alla disperata, quasi in fuga alle 18.30! Anche il vespasiano pubblico chiude a quell'ora...
e da quel momento in avanti solo i ristoranti rimangono aperti.
Lo shopping va fatto all'arrivo quindi.

venerdì 6 settembre 2013

Buon venerdì


Dove l’amore impera, non c’è desiderio di potere, e dove il potere predomina, manca l’amore. L’uno è l’ombra dell’altro.

Carl Gustav Jung



mercoledì 4 settembre 2013

Il regalo di mio fratello: domenica al castello

Ingresso nella parte settecentesca dove si trova la reception

Nella mia famiglia c'è un binomio che non funziona: mio fratello e i regali.
Di solito fa delle scelte completamente sbagliate, anche se, a modo suo, sono state a lungo concepite.
Per il mio ___esimo compleanno si è invece improvvisamente rinsavito.
Il dono consisteva in un brunch domenicale presso l'hotel Castelbrando a Cison di Valmarino nel trevigiano, seguito da visita guidata al castello per due persone. 
Ne ho usufruito domenica. Bellissima esperienza, eccovi alcune foto.

La facciata cinquecentesca

La torre d'ingresso

Una delle carrozze originali in esposizione

Lo scalone settecentesco

Il museo delle armi ubicato nei sotterranei

La parte più antica, duecentesca, con le torri d'avvistamento

Parte del cortile interno

La chiesetta ubicata nel cortile interno

Il castello ha origini molto antiche. La Serenissima lo donò a due suoi capitani di ventura, Brandolino IV Brandolini e il Gattamelata, che poi lo cedette definitivamente al compagno. I Brandolini arricchirono il castello delle parti più signorili tra il cinquecento e il settecento e ne rimasero proprietari fino al 1959, quando, per problemi economici, lo vendettero ai Salesiani. Dal 1997 è di proprietà dell'imprenditore Massimo Colomban che, dopo averlo interamente restaurato, lo ha trasformato in un hotel di grande fascino.
I Brandolini di questo castello sono gli attuali Brandolini d'Adda (unione di cognomi autorizzata nel 1914) di cui è nota Bianca, ex fidanzata di Lapo Elkann.

Se vi capita, passate di qua. 
Per raggiungere il castello, tra l'altro, i visitatori giornalieri devono lasciare l'auto giù, nella bella cittadina, e prendere la funicolare panoramica che porta direttamente ai piani della struttura.
Un'avventura emozionante a tutti gli effetti.
E bravo mio fratello!

domenica 1 settembre 2013

Certe battute meritano di essere ricordate


Una mia collega in settimana ha esclamato: "Anch'io penso di essere bellina ma non vado mica a Miss Italia!"


Era la risposta ad un'obiezione partorita da una che mette bocca su tutto e si crede superiore agli altri...

Fantastica.