sabato 18 gennaio 2014

Indovina che lettea manca



Tempo fa se n'è occupato anche Report, trasmissione interessantissima ma che ti fa girare le scatole a mille. 
Gli acquisti Consip, obbligatori per le Pubbliche Amministrazioni, possono rivelarsi delle fregature per la scarsa qualità dei prodotti venduti e per il loro costo a volte eccessivo rispetto al libero mercato.
Questa settimana sono riuscita ad avere un computer nuovo, monitor e tutti gli altri accessori inclusi, derivante da un acquisto Consip.
Già nel primo giorno d'uso mi sono accorta che la tastiera non prendeva la lettera A tranne quando la battevo come se fossi una matta.
Al terzo giorno la tastiera mi è stata sostituita con una nuova della stessa fornitura.
Dopo un giorno di utilizzo, un po' ridendo e scherzando e un po' imprecando, ho dovuto segnalare che una nuova lettera non funzionava bene.
Questa l'email per il responsabile del Ced:

"Ciao Gabiele,
come già elazionato vebalmente ai agazzi del CED ti segnalo che nella nuova tastiea che mi avete cotesemente installato iei, un tasto non funziona.
Anche se spingo fote fote la lettea non compae ed alloa le paole sono tutte sbagliate.
Meda meda meda.
Indovina che lettea manca."

Anche questa tastiera è stata prontamente sostituita, tra risate a non finire per la simpatica segnalazione.

35 commenti:

  1. in effetti tutte quelle lettere non servirebbero nemmeno... senza la R si capiva comunque cosa avresti voluto dire. e per la pubblica amministrazione le lettere in meno sono tutti byte risparmiati!

    RispondiElimina
  2. com'è Un boss in salotto?

    ti mando un salutone... e con gentilezza senza la consonante malefica :)


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federica per me il film è divertente, piacevole.

      Elimina
  3. ahahah divetente... diei che mancava la medosissima ee :-))))

    RispondiElimina
  4. A parte lo spreco, direi che c'è da divertirsi.
    Ciao buona GIONATA!
    Cristiana

    RispondiElimina
  5. Una bella bazelletta, ahahahhhhhhhhhh!

    RispondiElimina
  6. Sei simpaticissima!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  7. Brava cara Kylie, con questo indovinello ci fai passare un buon fine settimana, sempre sorridendo.
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. e a quella nuova che lettera manca?

    buon we :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Charlie Brown al momento nessuna, ma è uno scarozzo recuperato da chissà dove!

      Elimina
  9. Ma com'è invece che mi fa toppo incazzae sta' oba?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella io rimanderei indietro sti pezzi difettosi.

      Elimina
  10. Io lavoro a scuola... da questo punto di vista sono in una botte di ferro... difficile sbagliare un acquisto, non se ne fanno!

    RispondiElimina
  11. Ah ah ah ah ah ah...potei moie dalle isate, sei toppo fote!

    RispondiElimina
  12. Fortissimo davvero!
    E adesso funziona oppure manca un'altra lettera?
    Baciobacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farfalla Legger@ pare che funzioni, ma è una tastiera riciclata!

      Elimina
  13. subito ho pensato fosse un gioco io l'ho scopeta già dal titolo... poi ho capito, niente pemio. Baci

    RispondiElimina
  14. Ehehehe...divertente questo post! Grazie per la bella risata che mi hai regalato :-) buona domenica :-)

    RispondiElimina
  15. L'informatica bisogna sempre tenerla a bada...

    Un bacio.

    RispondiElimina
  16. Complimenti davvero per la simpatica segnalazione, sei stata troppo forte!

    RispondiElimina
  17. molto molto divertente

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  18. ahahhahahah!!! Sei una forza della natura, tu! ^^
    Ma dove le prendono quelle tastiere? riciclano quelle che qualche altro ufficio butta via?^^
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. S nuovissime appena uscite dalla scatola!

      Elimina
  19. Il costo di una tastiera oggi è irrisorio ma questo particolare fa indignare..meglio saper spendere bene che male oltre al tempo-costo-danaro sprecato. L'Italia è anche questa.
    Un abbraccio forte, buon lunedi
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maurizio purtroppo quando un ente ha pochi soldi finisce per comprare quello che costa mene e che vale meno.

      Elimina
  20. ahahahahah capitano questi imprevisti che però fanno innervosire abbastanza. meno male che tu la racconti sempre in modo positivo

    RispondiElimina
  21. Ahahahah, è bello sapere cogliere l'ironia, ancora di più farla prevalere su tutto il resto :)

    RispondiElimina