martedì 4 marzo 2014

La rotonda di Badoere



Lungo la strada che porta a Castelfranco Veneto, vicino ad Istrana (TV), si scorgono le indicazioni stradali per "la rotonda di Badoere".
I curiosoni come me non possono esimersi dall'andare a dare un'occhiata.


 
Da Wikipedia:
La piazza principale del paese è costituita dalla Rotonda: era parte del vasto complesso di villa Badoer, la quale però è andata distrutta nel 1920 durante un tumulto contadino. 
Si tratta di due grandi barchesse a doppio semicerchio, forse progettate dal Massari, della metà del Seicento: il proprietario, Angelo Badoer, intendeva mettere a disposizione uno spazio (in località Zeruol di Sopra) per un mercato, che fu autorizzato nel 1689
Sotto ciascuna arcata della barchessa di ponente aveva sede la bottega di un artigiano o di un mercante, quella di levante, più spartana, delimitava lo spazio del mercato vero e proprio.





Sopra la porta di alcune botteghe sono ancora visibili gli antichi affreschi che costituivano le "insegne commerciali" dell'epoca.
Attualmente le vecchie botteghe sono utilizzate come negozi, studi di professionisti o abitazioni civili.
Il contesto è molto suggestivo.

Prodotto tipico di Badoere è l'asparago che ha ottenuto il riconoscimento I.G.P. da parte dell'Unione Europea.


Le ricette della tradizione con gli asparagi (si trovano pubblicate su un cartellone della piazza):

Sparasi de Badoere IGP lessi
Pulire e lavare accuratamente gli Asparagi di Badoere. Legati in mazzo, cuocerli in acqua bollente salata, in piedi e con le punte fuori dall’acqua, in una pentola alta e coperta. Tolti dall’acqua ancora caldi con cottura al dente, scolarli e portarli subito a tavola. Da accompagnare con uova sode, conditi con pepe, sale e olio extravergine d'oliva.

Risoto de sparasi de Badoere IGP
Soffriggere la cipolla tritata, aggiungere gli asparagi di Badoere tagliati a pezzetti e lasciare insaporire per cinque minuti. Bagnare con il vino e lasciarlo evaporare. Aggiungere il riso e lasciarlo tostare. Portare a cottura unendo poco alla volta il brodo bollente. Mantecare alla fine con burro e formaggio grattugiato. Sale q.b.

Sparasi verdi de Badoere su a griglia 
Ungere per bene gli Asparagi verdi di Badoere, salarli e peparli, poi metterli sulla griglia ben calda ad arrostire. Condirli poi con un filo d’olio crudo e servirli caldi.

46 commenti:

  1. Cara Kylie, quanta bellezza abbiamo in Italia e purtroppo la lasciano spesso abbandonata.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso hai ragione.Qui, per esempio, ci sono troppe auto parcheggiate nella piazza. Io proibirei il posteggio.

      Elimina
  2. Che portico spettacolare, dalle atmosfere vagamente berniniane! Spero di potergli dedicare una visita prima o poi! Grazie per il suggerimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giò non ci vuole molto tempo, ma se sei di passaggio perché non fermarsi?

      Elimina
  3. ho passato mesi a istrana nel 91 ma questa mi era sfuggita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. kermitilrospo strano... ci fanno pure degli spettacoli in piazza, soprattutto nella bella stagione.

      Elimina
    2. io facevo il militare.... in quel periodo della mia vita probabilmente non l'avrei comunque saputo apprezzare

      Elimina
  4. Sembra proprio un bel posticino! L'Italia è piena di meraviglie e ne conosciamo soltanto una piccola percentuale...
    Magari un giorno ci capiterò e mi ricorderò di questo tuo post! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. koko pi siamo anche noi che passiamo vicino a certe meraviglie e le ignoriamo. Dobbiamo imparare a fermarci qualche volta.

      Elimina
  5. una galleria commerciale ante litteram?

    RispondiElimina
  6. Kylie a quest'ora mi hai già fatto venire voglia di riso....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo il risotto con gli asparagi è ottimo...

      Elimina
  7. Sono passata innumerovoli volte da li ma non ho mai notato il cartello. Boni gli asparagi in griglia. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Edvige noi italiani siamo bravissimi a non far notare le nostre cose più belle. È al centro dell'incrocio sto cartello, è del tipo "Strada dell'Architettura".

      Elimina
  8. Scatti bellissimi e particolari!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  9. Praticamente l'antenato dei centri commerciali :-) Bellissima questa rotonda

    RispondiElimina
  10. Non so di dove sei. Io ero piccola e non ricordo bene, sono morti i miei genitori, in un incidente stradale proprio lì Badoere di Morgano in provincia di TV. Belle le foto, ma per me brutti ricordi. Fammi sapere se il posto è questo.
    Un abbraccio Kylie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale sì si tratta del comune di Morgano, di cui Badoere è una frazione. Mi dispiace per questo brutto ricordo.

      Elimina
  11. grazie per averci fatto conoscere questo aspetto di questa città che non conoscevo

    RispondiElimina
  12. Stupende queste foto, non sono mai stata li!!
    http://laviecestchic.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marika è un posto di passaggio in cui fermarsi e respirare un po' di storia antica.

      Elimina
  13. Questi angolini quesi del tutto sconosciuti sono un pò ovunque in Italia, anche intorno a Roma è pieno di posti, anche molto belli, di cui si conosce a malapena l'esistenza!
    E' una bella soddisfazione quando ci si capita, anche se per caso! :D
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. S hai ragione. L'importante è fermarsi e dedicare a questi posti qualche minuto del nostro tempo.

      Elimina
  14. Il posto è magnifico, e gli asparagi mi piacciono un sacco (peccato che siano sempre carissimi!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia forse dalle mie parti è zona di produzione per cui per me gli asparagi non sono molto cari. Peccato perché sono buoni e fanno bene.

      Elimina
  15. che bello questo posto, vien voglia di visitarlo :)
    LOSTILEUNGIOCO
    FACEBOOK

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vittoria, se sei di passaggio in zona, una passeggiata durante i mercatini è un piacere.

      Elimina
  16. Insomma, non si finisce mai di scoprire le bellezze d'Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia Pareschi è proprio così!

      Elimina
  17. Segnalo il mercatino dell'antiquariato ogni prima domenica del mese e il mercatino della creatività ogni terza domenica del mese. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frida ottimi suggerimenti. Qualche mio collega li frequenta di tanto in tanto.

      Elimina
  18. Come ha fatto Frida ti consiglio di farci un giro anche quando fanno il mercatino che ci sono di quelle chicche che ne vale veramente la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bri esatto, ne ho sentito parlare anch'io. E poi il contesto è davvero particolare.

      Elimina
  19. La bellezza chiama bellezza. Come in questo caso, dove la bellezza delle forme architettoniche s'intreccia con quella dei prodotti realizzati (sembra di vederli) dagli artigiani di un tempo. Grazie Kylie, ci hai offerta una bella chicca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leo io adoro questi posti che hanno un sapore antico.

      Elimina
  20. bel posto e sopratutto interessante.

    ps gli asparagi bianchi, quelli un pò aciduli per intenderci io li ho maqngiati e in abbondanza a Zambana nella provincia di Trento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @enio io mangio moltissimi asparagi in stagione, sia bianchi, che verdi, che viola.

      Elimina
  21. Adoro questi tipi di post Kylie che mi fanno scoprire nuovi ed interessanti posti!
    Un abbraccio e buona giornata!
    Paolo

    RispondiElimina
  22. Quoto Tommaso, non conoscevo questa cittadina cosi particolare e ti ringrazio per avere dato nota.
    Le tre ricette sono una più buona dell'altra.. complimenti Kylie
    Il mio abbraccio, buon giovedi
    Maurizio

    RispondiElimina
  23. Maurizio grazie. È bello andare in giro e guardarsi intorno e provare curiosità.

    RispondiElimina
  24. non c'è scorcio d'Italia che tu non riesca a trovare.
    grazie, Kylie, confesso che vorrei venirmene a passeggio con te ;-)

    RispondiElimina