domenica 2 marzo 2014

Mio nipote è più tecnologico di me



Io ho un nipote di 2 anni e 8 mesi. 
Venerdì mia mamma gli dice: "Fai vedere alla zia K. le tue foto dal cellulare del papà..."
Mio fratello gli passa il cellulare e mio nipote comincia a mostrarmi foto e filmati che lo riguardano con una maestria che io non riuscirei a raggiungere nemmeno dopo mesi di pratica.
Sono sconcertata. 
Entro i 4 anni sarà in grado di inviarmi delle email...

68 commenti:

  1. Secondo me sarà in grado di inviare mail intorno ai tre anni! :)
    I bambini di oggi sono super-tecnologici, sopratutto rispetto a noi, nativi della penna e della carta! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madica Sarda io in confronto sono donna di Neanderthal.

      Elimina
  2. •*´¨`*•.¸¸.•*´¨`*•.¸¸.•*´¨`*•.¸¸.•*´¨`*•.¸¸.• ¸.•*´¨`*•.¸¸.•*´¨`*•.¸
    ::: (\_(\ …*…*…*…*…*…*…*…*…*…*…*…*
    *: (=’ :’) :::::::: Buona domenica!! ¡Feliz Domingo!!:::::::::::
    •.. (,(”)(”)¤…*…*…*…*…*…*…*…*…*…*…*
    ¸.•*´¨`*•.¸¸.•*´¨`*•.¸¸.•*´¨`*•.¸¸.•*´¨`*•.¸¸.•*´¨`*•.¸¸.•*´¨`*•.¸
    …………✿
    ……….✿.√,•*´✿
    ……..ഢ•./¸.✿
    ….✿•*´)/¸.•*✿..
    …..ഐ√•*´¨¯¨¯✿
    ….✿´¯)./•*´¨¯✿
    ….•*✿./•. *✿
    :::::::(___)
    ::::::(____)
    :::::(_____)
    ::::(______)
    :::(_______) http://lucenelcuore.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Ciò che mi stupisce è che la si considera sempre una cosa SOLO positiva.
    Io mi preoccuperei per il loro futuro, poracci... (e non lo dico per fare una battuta, ho due nipotine anch'io)

    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zio Scriba io preferirei che vivesse una vita più normale, anche se la normalità non è più quella dei nostri tempi.

      Elimina
  4. Non mi stupisco: in negozio ne vedo tanti così'......

    RispondiElimina
  5. Ciao Kylie!
    Anche la mia nipotina è ipertecnologica!! Pure io rimango sconcertata di fronte alle sue prodezze... ahahah
    Buona domenica, bacioni!!
    P.S. Sei sicura che il tuo nipotino non abbia già un blog!?!?! ;) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Flor il sospetto che abbia già un blog mi è passato per la mente, ma so che mia cognata monopolizza il pc id casa e questa è una garanzia!

      Elimina
  6. Si chiamano nativi tecnologici, credo! Il mio, invece, è un terziario arretrato... e pure di basso profilo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giò io vivo bene anche senza tutta sta tecnologia...

      Elimina
  7. è il futuro..... speriam che duri!

    RispondiElimina
  8. Cara Kylie, è strano ma è così! oggi i bambini progrediscono come l'evoluzione tecnologica elettronica...
    La cosa non è facile da controllare le i bambini prendono il sopravvento, e i genitori devono lasciarli fare.
    Buona domenica cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso per fortuna i suoi genitori non sono ansiosi e anzi coltivano le sue passioni e i suoi talenti.

      Elimina
  9. non devi meravigliarti mio nipote a 4 anni giocava in rete nel sito della WaltDisney con i giochini in inglese. Adesso che ha 7 anni è in una scuola dove invece del sillabario usano il tablet... i tempi sono cambiati e ste diavolerie tecnologiche meravigliano solo noi ... anta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonno enio infatti sono meravigliata perché lo vedo correre alla velocità della luce, io alla sua età pensavo ad altro.

      Elimina
  10. Un bimbo prodigio!!!Ciao kylie e un abbraccio anche al piccolo genio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo pensa che assomiglia alla zia!

      Elimina
  11. Ciao Kylie,
    i bambini di oggi imparano ad usare computer e cellulari ancor prima di pronunciare mamma,
    a loro viene naturale usare questi aggeggi infernali.
    Buona domenica
    Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mondo di Iris me ne rendo conto...

      Elimina
  12. io ormai se ho qualche problema con cell o tablet chiamo i miei nipoti. Hanno scoperto funzioni sul mio telefonino che dopo 3 anni non sapevo ancora di avere! è il bello di essere nativi digitali, li invidio un po' se devo essere sincera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LoveIsBlog io sto al pc tutto il giorno, quando sono fuori da lavoro non voglio dover avere a che fare con qualcosa di più tecnologico di un frullatore!

      Elimina
  13. Il bambino è come una scimmietta, impara per imitazione, non c'è niente di "magico" ne nella "tecnologia", dato che gli smartphone sono semplificati apposta per essere usati anche dal più scemo degli scemi, ne nel duenne che ha imparato che tasti pigiare per fare contento il babbo.
    E' molto ma molto più difficile imparare a costruire arco e frecce, a maggior ragione senza arnesi, che usare uno smartphone.
    Piuttosto io mi domanderei come è possibile che, nonostante gli smartphone siano semplificati per essere usati anche dal più scemo, ci sia gente che li considera aggeggi tra il magico e il demoniaco.
    Pigrizia ?

    RispondiElimina
  14. Severa la risposta precedente! Della serie: chi non è capace o ci mette un po' a capirne il meccanismo , è scemo? Sinceramente non mi sento né (con l'accento!) scema né (sempre con l'accento) pigra. Sono convinta che i bambini oggi nascano con una propensione per la tecnologia che viene loro trasmessa attraverso i cromosomi, oltre all'emulazione, un po' come i gattini che si leccano per pulirsi pur non avendo avuto una mamma che glielo avesse insegnato, diciamo una memoria trasmessa?
    Se vuoi puoi cancellare il mio intervento...è che risposte così arroganti mi fanno arrabbiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tipico sintomo di scemenza e di pigrizia è il fatto di avere delle "convinzioni".

      Fatto sta che:
      1. gli smartphone sono il gadget tecnologico più semplice da usare che esiste, sono progettati apposta perché li possa adoperare anche una scimmia.
      2. i bambini di oggi sono esattamente uguali a quelli di tremila anni fa, l'unica differenza è che oggi hanno la vita mooolto più comoda quindi non devono imparare a sopravvivere e non vengono messi a lavorare appena si reggono in piedi. Mi vengono in mente mille cose che sono più difficili da imparare e da fare che toccare dei simboli sullo schermo dello smartphone. Prova a vedere se a due anni il bambino riesce ad allacciarsi le scarpe.

      Comunque, se la cosa ti rassicura, difficile che un adulto sia cosi scemo da non sapere fare una cosa che sa fare un bambino di due anni. Considerato appunto che è più o meno il livello di intelligenza dei primati. Quello in cui si raggiunge la consapevolezza di se stessi e ci si riconosce nella immagine riflessa.

      Elimina
    2. Lorenzo io non sono attratta dalla tecnologia, questo lo sanno anche i muri. E francamente me ne infischio di smartphone e simili, vivo bene lo stesso.
      Se questo mio essere refrattaria alla tecnologia mi rende pigra o scema o piena di convinzioni questo è solo un tuo pensiero.
      Non sai chi c'è dietro ad un blog e quindi non sai chi sono io. Forse non avrò dimestichezza con gli smartphone ma non sono una persona qualunque.

      Elimina
  15. io sono dalla tua parte e mi stupisco della loro velocità... e sono sicura di non essere scema, solo un po' imbranata, me lo dicono i miei nipoti e loro se ne intendono. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aliza sono imbranata anch'io ma solo perché non mi interessa.

      Elimina
    2. Kilie, con questa risposta hai centrato il problema. Io ho imparato ad usare il pc perché mi piace scrivere; poi mio figlio ing. delle telecomunicazioni mi ha fatto scoprire il mondo dei blog e io, alla mia veneranda età, adesso bloggheggio navigo, chatto, scrivo mail a destra e a manca e sono diventato un mago del web, della tastiera, e so anche come si trasforma su word la è minuscola in E maiuscola accentata in un doppio battito di tasto senza ricorrere ai simboli che fa perdere tempo. Un saluto cordiale.

      Elimina
    3. Guisito io ho la fortuna di essere circondata a casa e al lavoro da tecnici informatici. Se ho qualche problema me lo risolvono subito. Per il resto mi manca solo la passione.

      Elimina
  16. sono convinta che anche noi nascendo in questa era saremmo così veloci ad imparare!
    il fatto che da adulti spesso, per prigrizia o perchè non ci interessa, non ci proviamo nemmeno....esempio.....
    mio marito è un antitecnologico. andrebbe a vivere sui monti, con animali e orto senza pc e cellulare!
    nn voleva nemmeno imparare ad accendere un computer!
    poi è stato obbligato per lavoro e adesso ci passa delle ore, anche se.......spesso si perde in un bicchiere d'acqua! probabilmente c'è chi è pi portato ad imparare, ma credo sia come uno si approccia alle cose!
    se uno parte già con l'idea che è una perdita di tempo e che non gli interessa, sicuramente non imparerà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nadia io sono così, uso la tecnologia per quello che mi serve nella vita, non per cazzeggio.

      Elimina
  17. Si impara facilmente, buon lunedi Kylie.
    Un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maurizio pensa che ho pure il cellulare rotto e ne uso uno vecchio preso in prestito. Ma sono felice lo stesso.

      Elimina
  18. Riflettevo tempo fa su quelli che chiamano "i nativi digitali". Cioè tutti quei ragazzi cresciuti con i computer, smartphone, tablet, ecc... Certo, sono molto bravi ad usarli e fanno sentire i più "anziani" goffi ed un po' impediti. Però alle volte confondiamo questa bravura nella manipolazione con la vera conoscenza del mezzo che stanno usando. Ecco, qui temo che "i nativi digitali" possano diventare fragili. Non hanno mai dovuto scrivere righe di codice, mai confrontarsi con una rete "primitiva", tutto è pronto e premasticato. E la fiducia nel mezzo tecnologico eccessiva... Sta a noi genitori insegnare loro non solo come manipolare questa tecnologia (cosa che imparano in un lampo e meglio di noi) ma soprattutto a come evitare le trappole e le insidie nascoste in questi strumenti così affascinanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulio GMDB© hai perfettamente ragione. Hai notato che adesso le persone fanno molti più errori di ortografia? Pare dipenda proprio dalla tecnologia. Il correttore automatico...

      Elimina
  19. Scusa, devo intervenire ancora, sennò non ci dormo la notte...si fa per dire.
    A Lorenzo vorrei spiegare che mi ha fatto arrabbiare non quello che ha detto, ma come lo ha detto. In un blog si entra in punta di piedi, non sei a casa tua, e non puoi utilizzare termini come"scema o pigra" che possono offendere l'ospitante e/o altri che si sono soffermati a leggere. Vorrei anche aggiungere che il cervello di un piccolino è molto elastico e ricettivo, ormai le lingue straniere sono entrate nella scuola dell'infanzia da un po' ed è molto facile che a tre anni si cominci a capire il meccanismo della letto-scrittura. ( Sì il tuo nipotino potrà mandarti le mail se qualcuno gli insegna a scrivere). Poi si cresce e le cose si fanno più difficili. Io e i miei figli ci siamo avvicinati al mondo dell'informatica (o dello smanettamento) contemporaneamente, ma ora io ho solo bisogno del loro aiuto e della loro pazienza. Un buon genitore sa essere accanto al suo piccolo per insegnargli le nuove tecnologie, perchè non diventi dipendente di internet, per insegnargli ad allacciarsi le scarpe, per raccontargli le fiabe......
    E per concludere, anche se avrei molto altro da dire, come si fa ad affermare -Un tipico sintomo di scemenza e di pigrizia è il fatto di avere delle "convinzioni"? Mi pare che anche lui abbia le sue convinzioni!
    Basta, non disturbo più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna-Marina non ti preoccupare, qui tutti devono sentirsi liberi di esprimersi, nei limiti dell'educazione e del rispetto.
      Io non offendo in risposta ma non mi sento neppure offesa. Dalla mia ho un curriculum importante che va al di là della capacità di utilizzare uno smartphone. Grazie però per la tua passione e per le tue parole.

      Elimina
  20. Leggendoti mi viene in mente un aggettivo dolcezza, mi piace molto ciò che condividi con noi. Grazie. Ascolta, vorrei che venissi da me ed esprimezi un tuo giudizio sul mio ultimo ost. Grazie ancora. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  21. Il fatto è che tra loro e noi ci sarà sempre più distanza, cosa che una volta non accadeva tra le generazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhm...risposta articolata malissimo, spero si sia capita ugualmente!

      Elimina
    2. Sara ai nostri tempi eravamo più o meno tutti allo stesso livello, adesso le cose sono molto più veloci e più strane. Le figlie di una mia amica che non hanno grandi possibilità economiche assomigliano più a me alla loro età. Altre che invece possono permettersi più cose sono anche molto più avanti tecnologicamente. Solo che si fermano solo a tutte queste cose e apprezzano meno una passeggiata o un giro in un posto ameno.

      Elimina
  22. ahahahah. è vero me lo chiedo anche io quando vedo il mio che smanetta con l'iphone o con il computer e penso sempre che abbia preso da Kevin perché io sono quella che i computer li usa ma con moderazione e seguendo sempre le solite procedure tanto che quando google mi cambia qualcosa nelle impostazioni la prendo sempre malissimo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pupottina pure io resto un po' spiazzata dai cambiamenti di google.

      Elimina
  23. I piccoli imparano velocemente...sta ai genitori decidere quando è ora di fare usare la tecnologia.

    Per ora la mia nipotina ne è lontana, perchè non giova alla salute.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianna tua nipote ha l'età del mio, tra un po' sarà attratta pure lei da questi aggeggi.

      Elimina
  24. quando finisci di leggere l'uomo della sabbia dobbiamo fare una bella conversazione epistolare (si dice ancora così anche per le mail? di questi tempi siamo davvero antiquate)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pupottina non ci crederai ma qualche volta mi capita ancora di scrivere delle lettere. Appena termino quel libro ti avviso.

      Elimina
  25. Bè è normale, si sa che i bimbi imparano tutto in fretta, è nella loro natura!
    Comunque i miei genitori non mi permettevano di giocare o toccare le loro cose da piccola, ricordo che potevo usare il computer (di papà, il mio è arrivato parecchio dopo) solo con il loro permesso e per cose di scuola e il primo cellulare l'ho avuto a 18 anni (quando tutti i miei amici già ce l'avevano) e sono cresiuta bene lo stesso (...bè almeno spero)!
    Secondo me è normale che i bambini siano attratti dalle cose tecnologiche, dovrebbero essere i genitori a dargli delle regole! :)
    baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. S neppure i miei erano così permissivi. Non ricordo quando ho avuto il primo cellulare, sicuramente dopo l'università. Ma io sono donna d'altri tempi...

      Elimina
  26. Il mio secondogenito che ha diciassette mesi ama la tecnologia e inoltre riesce a ricordarsi come entrare anche in alcune funzioni.
    Comunque preferisco le vecchie generazioni, dove c'erano alcune tappe e inoltre si volava più con la fantasia.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavaliere forse anch'io ho nostalgia delle vecchie generazioni.

      Elimina
  27. Sono nati col telefonino in mano! Nati nell'era tecnologica, è così cara Kylie…
    Cinzia

    RispondiElimina
  28. Anche prima dei 4 anni.. :D

    RispondiElimina
  29. Ma è la fontana dei 4 continenti davanti il municipio a Trieste in Piazza Unità d'Italia la più grande piazza prospiciente il mare (solo perchè è davanti al mare altrimenti ci sarebbero piazze moolto più grandi). Ma tuo nipote era a Trieste o sieti di Trieste,
    Bella la foto bravissimo diventarà un fotografo provetto. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Edvige la foto l'ho scattata io a Trieste l'anno scorso. Rende bene l'idea di antichità contrapposta alla tecnologia moderna.

      Elimina
  30. Sono sorprendenti i nostri piccoli, ci lasciano a bocca aperta per la loro capacità di apprendimento!
    Bellissima la foto!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beatris come ha indovinato Edvige è uno scatto di Trieste, splendida città.

      Elimina
  31. I Bambini oggi sono veramente "avanti"...Però pensa che mio nonno a 85 anni usa il computer, manda le mail, ritocca le foto che scatta e usa il cellulare...E' a dir poco fantastico!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Memole mio papà invece non si è mai voluto applicare e nonostante sia un imprenditore ha sempre delegato queste incombenze ad altri. Secondo me ha perso un'occasione importante.

      Elimina
  32. Mi è capitata una cosa analoga con il figlio di una mia amica... :) Ciao!

    RispondiElimina
  33. Kylie dove sei?
    Un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
  34. ahah, le nuove generazioni sono sorprendenti!

    RispondiElimina