sabato 19 aprile 2014


Domenica ho avuto il piacere di visitare la mostra "Verso Monet" alla Basilica Palladiana di Vicenza. Folla delle grandi occasioni e coda all'esterno.
Mentre attendevo pazientemente di entrare, sotto la sorveglianza di un signore gentile, si è avvicinato un personaggio con barba e capelli bianchi cui era abbarbicata una donna inelegante.
Con fare cospiratorio si è avvicinato al sorvegliante e gli ha mostrato una tessera bianca plastificata. Avete presente quelle vecchie tessere delle biblioteche scritte a macchina, che poi venivano plastificate in un angusto sgabuzzino dalla bibliotecaria stessa o da un obiettore di coscienza?
Ecco una roba del genere.
"Sono il console onorario del Mali... potremmo visitare la mostra?"
"Sì certo, si metta pure alla fine della coda e poi appena dentro a destra si paga il biglietto".
"Ah, grazie."
Il console e signora si allontanano verso la piazza... e addio mostra!!!

Io che non taccio neanche a pagarmi, chiedo al sorvegliante cosa avesse mostrato. Quello che pareva essere chiacchierone come me se non peggio (qualcuno dice che noi veneti amiamo ciacolare, io dico solo che ci piace informarci sulle cose, fatti, persone, ecc.) mi spiega appunto che la tessera lo identificava, senza foto, come console onorario del Mali (in google c'è la sua foto ed è un Avv. Comm. .........). 
Il suo intento era, ovviamente, di intrufolarsi senza pagare. Nei suoi tanti anni di esperienza c'è sempre una moltitudine di assessori, consiglieri, sindaci, parlamentari e Dio solo sa chi altri, che fa così ad ogni evento.
Ha poi aggiunto che detesta questo comportamento, ma la sua faccia, appena il console si è avvicinato, dimostrava tutto il disprezzo possibile.
Non potevo che dargli ragione. 

30 commenti:

  1. e adesso che hai svelato il trucco che me ne faccio di tutte quelle tessere che ho stampato e fatto plastificare?

    RispondiElimina
  2. dillo a me che ho lavorato in un museo per anni!

    RispondiElimina
  3. E gli do ragione anch'io!
    Carissima Kylie ti auguro con tutto il cuore una serena Santa Pasqua!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  4. ciao Kylie , Buona Pasqua, aspettiamo le foto del viaggio che sicuramente farai in qesti giorni

    RispondiElimina
  5. Immaginandoti in partenza per le lunghe vacanze pasquali, ti auguro delle splendide giornate!
    Un abbraccio.
    Cristiana

    RispondiElimina
  6. C'è sempre il furbo di turno...

    Buona Pasqua a te, Kylie.

    RispondiElimina
  7. Ma come, un Avv. Comm. e pure Cons On. messo in fondo alla fila?:-)
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  8. "Una signora inelegante" è bellissimo :-D
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  9. Quello che non capirò mai è perchè chi ha i soldi per pagare debba comunque cercare di scroccare...
    Torni pure nel Mali, va!
    Ti abbraccio con affetto augurandoti giornate serene;-)

    RispondiElimina
  10. Ciao, carissima, ti auguro una serena Pasqua!

    RispondiElimina
  11. Purtroppo ogni tanto questi furbetti la fanno franca...
    Buona Pasqua!!

    RispondiElimina
  12. Che tristezza...Certa gente ha proprio la faccia come il .... e non aggiungo altro, ma ci siamo capite.
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  13. Ben fatto! Auguri di buona Pasqua e un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. pensavo che queste cose non accadevano più e invece

    RispondiElimina
  15. questo è un fatto a dir poco affascinante, capisco il tuo interesse, ecco noi veneti siamo così: viviamo intensamente e nulla ci sfugge o non ci interessa, visto che è vita. Mio fratello Paolo parlando proprio di questo anni fa, diceva: non capisco perchè osservare le persone sia maleducazione, io non sono interessato ai fatti loro ma all'uomo e alla vita che rappresentano. Insieme abbiamo concluso che il più delle volte è anche molto istruttivo o divertente... tu sicuramente, visti i tuoi post, certamente condividi. Buona Pasqua e baci

    RispondiElimina
  16. Vengo a ricambiare i tuoi graditi auguri: buona Rinascita Primaverile! :)

    RispondiElimina
  17. Cara amica passo per augurarti Buona Pasqua. Per il furbo di turno,,,siamo in Italia!
    ♥♥♥

    RispondiElimina
  18. qualccuno ci prova sempre e non sempre gli va bene.

    RispondiElimina
  19. Kylie! Sono riuscita ad entrare nel tuo blog! Stamattina ci ho provato più volte ma mi si bloccava tutto. Ti ho scritto da me, ma ci tenevo a ringraziarti per i tuoi sempre più che graditi auguri. Mi sei cara, tanto tanto!
    Ti abbraccio, ringraziandoti per la tua presenza.
    A presto! :)

    RispondiElimina
  20. Risposte
    1. il gradino prima del più classico Lei non sa chi sono io!

      Elimina
  21. E dire che credevo che questo fosse un comportamento tipico di noi italiani!
    Invece è una piaga internazionale! Ce ne fossero di più di persone come quel sorveglainte!
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  22. Che tristezza, ma devo dire: bravo il custode! Ma non ho capito, quell'uomo si spacciava per console, o lo era?
    E la mostra? Credo che Monet sia il mio pittore preferito. Mia sorella è andata a vedere la mostra su Vermeer, perché la ragazza col turbante è il suo quadro preferito! Per restare in tema di post che hai scritto recentemente!
    Un grande saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evita lo era davvero il console del Mali!

      Elimina
  23. Il console aveva capito come funzionanpo le cose in Italia ed ha cercato di adeguarsi. Peccato: gli è andata male. Ha acchiappato l'unico custode onesto del Paese.

    RispondiElimina
  24. in Italia chi può fa così ... ma non sempre può andar bene

    RispondiElimina
  25. E' vero il mondo va sempre al contrario più sono benestanti meno vogliono pagare...
    un abbraccio forte
    Maurizio

    RispondiElimina