venerdì 26 settembre 2014

Io odio i sindacati


Il titolo di questo post è forte, ma io ho le mie ragioni.
Dopo un periodo di iscrizione ad un sindacato (cessata con soddisfazione 7 anni orsono) e anni di sterile confronto dal punto di vista professionale, sono arrivata al punto di detestarli. In particolare non tollero più i sindacalisti di professione: politicanti senza arte né parte, arraffoni e opportunisti. Buona parte in aspettativa o distacco sindacale pagato dallo Stato.

Ma da ieri al mio elenco ho aggiunto un motivo in più per detestarli.

Come direbbe Crozza, pare... ma io non ci credo, che tra i beneficiari dei soldi dei cittadini italiani destinati al Mose di Venezia, vi fosse anche la CGIL del Veneto, cui pare, ma io non ci credo, che andassero 800.000,00 euro annui.
 
Come diremmo noi veneti... ma su quel Mose magnea tuti?

43 commenti:

  1. Già Kilye. Condivido. Pure io, circa 15 anni fa strappai in faccia ad un delegato CGIL la mia tessera. Non mi sono mai pentita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella del fatto di non essere iscritta non mi sono pentita neppure io.

      Elimina
  2. Secondo me i sindacati, come i partiti, vanno cambiati. Come diceva Foa già all'inizio degli anni '90, i sindacati non rappresentano più fasce della società, così come i partiti. Penso che avesse perfettamente ragione. I sindacati sono serbatoi di voti, ma chi proteggono o chi vogliono proteggere. Non dicono niente, perché la loro rappresentanza è variabile, si basa sul consenso e non su una visione della società lungimirante o quanto meno a lungo raggio. Esiste solo il presente o il passato. Il futuro no, non esiste per nessuno, tranne per quelli che vivono e lo fanno come possono.

    RispondiElimina
  3. Condivido pienamente! Stracondivido! Per esempio, per la scuola non hanno MAI FATTO NIENTE e la scuola italiana va a catafascio! Da anni non indicono uno sciopero contro le manovre, i magna-magna, i tagli, i menefreghismi...VERGOGNA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lella non fanno nulla per nessuno e poi magari fanno il salto di qualità entrando in politica!

      Elimina
  4. E poi ci si mette monsignor Bonanni, col suo ultimo stipendio, la sua prossima pensione e il posticino caldo-caldo in parlamento, ad aprire gli occhi a chi nel sindacato ancora crede. Visti i suoi predecessori, dai concioni sulle piazze finirà in un dorato silenzioso scranno, a guardare dall'alto il disastro nazionale cui ha attivamente contribuito.
    Quello sul Mose, ma non ci credo, è definibile come pizzo?
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gattonero anche Bonanni ha fatto la sua parte di schifo sì. No direi che si tratta di aiutino di partito per il Mose, ma non ci credo!

      Elimina
  5. Sono del tuo stesso parere, iscritta per anni ho lottato al loro fianco per evitare la chiusura della fabbrica presso la quale ero impiegata (ma operaia...) per evitarne l' esodo.
    Niente da fare, sotto al tavolo delle innumerevoli trattative circolavano delle buste sostanziose...CHE SCHIFO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maura non escluderei passaggi sottobanco, lo trovo assai probabile, anche se non ci credo!

      Elimina
  6. Sarà che sono più giovane e quindi non ho mai lavorato per più di due anni in un'azienda (sì, ho fatto già così tanti lavori da avere un curriculum di tre pagine!), ma io con i sindacalisti ho avuto davvero poco a che fare. A casa mia se ne è sempre parlato come di Mangiapane a tradimento. Io non li ho mai visti.
    Saranno un altro dei "monumenti" misteriosi, inutili e dispendiosi che ci dobbiamo sorbire? E che un po' ci meritiamo dal momento che non facciamo niente per cambiare la situazione?
    E pensare che all'inizio erano degli uomini ispirati dalla giustizia!
    Comunque trovo molto interessanti i tuoi racconti e punti di vista sul mondo del lavoro, proprio perché la mia esperienza è fuori dagli uffici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è mai esistito questo "inizio" se non nelle favole. In Italia la "sinistra" è sempre stata egemonizzata dal PCI e idem le cosiddette "lotte sindacali", dove il sindacato non è mai stata una associazione di persone con lo scopo di sostenere i propri interessi ma una emanazione diretta del partito di cui era il braccio armato per determinate situazioni in cui da una parte si costruivano rapporti sottobanco con gli industriali (finanza, banche) e dall'altra si faceva della bieca demagogia nel quadro della famosa "lotta di classe".

      Molte, se non tutte, le storie che si raccontano in Italia sono delle balle colossali, scenari di cartapesta, storie inventate o artefatte.

      Elimina
    2. Evita finché li "eviti" andrà tutto bene. È come aver a che fare con un partito politico.

      Elimina
  7. Questa non l'avevo sentita... 'nemo ben! :-(

    RispondiElimina
  8. ..e questo è niente.. non ti avvilire c'è di peggio.
    Buon venerdì Kylie
    Il mio abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maurizio mi aspetto di peggio. Vedremo.

      Elimina
  9. Sì i sindacati non sono più quelli di una volta...quando difendevano i lavoratori evitando il loro licenziamento o, e soprattutto, lottando per un loro reintegro.
    Sono con te!
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, bella questa barzelletta.
      A partire da "difendevano", passando da "evitando" e arrivando a "reintegro".
      Io abito nella periferia industriale di Milano, avrò visto non so quanti scioperi, fabbriche occupate, manifestazioni eccetera e non ho mai visto una volta che tutto questo evitasse licenziamenti e chiusura delle aziende.

      Elimina
    2. Al massimo si otteneva un intervento "politico" che poi sfociava in qualche forma di assistenzialismo, di quelle che hanno affossato l'Italia.

      Elimina
    3. Mondod'Arte di S.Pia ho colto la tua vena ironica, è come dire che non ci sono più gli uomini di una volta.

      Elimina
  10. Cara Kylie, credo che un commento lungo non sia necessario!!!
    Ora devono mettersi in testa, che non servono più, dispiace dirlo ma è così troppi interessi ci sono.
    Ciao e buona giornata cara amica, non odiarli troppo fa male a te stessa.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso dal 1970 in poi non aveva più senso la loro attività.

      Elimina
  11. già... mi paiono solo degli opportunisti senza arte ne parte !!

    RispondiElimina
  12. Hai proprio ragione Kylie!!!
    Ti auguro un buon week end :-)

    The Princess Vanilla

    RispondiElimina
  13. Ma davvero così...PARE?...no dai...nemmeno io ci credo!
    ...ma figurati! ...nessuno è immune al "D...iavolo" denaro.

    Ciao Kylie

    RispondiElimina
  14. come non farto torti magnea tutti si, condivido il tuo pensiero sui sindacati

    RispondiElimina
  15. A me la cosa non meraviglia, come diciamo qui a Roma in politica "è tutto un magna magna", e non si salva nessuno (sindacati compresi)!
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it/

    RispondiElimina
  16. Cara, io ho lavorato quasi 35 anni e non ho mai avuto una tessera sindacale in borsa. Non ci ho mai creduto, già in età giovane. Come vedi sono sopravvissuta tranquillamente ed ora mi godo la pensione da quasi tre anni.
    Baciobacio e un buon fine settimana cara amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farfalla Leggera ti sei anche risparmiata un po' di soldi visto il costo dell'iscrizione!

      Elimina
  17. Ciao kylie, sono dacordo con te, io non ho mai pagato la tessera.
    pero no son docordo su tuti i magnea! parchè pense che mi e ti no von magna ghent!
    buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziano l'è vero, mi e ti sen restai a bocca asciutta!

      Elimina
  18. ho creduto a lungo nella Cgil, sono stata a lungo contenta di rappresentarla, ma è stato del tempo perso: è una sigla subalterna al potere politico di un partito e vai avanti solo se sei un cooptato e il valore dell'onestà è zero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara ho pensato a te mentre scrivevo il post.

      Elimina
  19. Kilie siamo già in due, se scavi unpò, ne troverai diversi che la pensano come te.Buona giornata

    RispondiElimina
  20. Sono cose tristi Kylie, però riprendo ottimismo pensando che ci sono le nuove generazioni, un sacco di giovani di principi sani che spero faranno pian piano sparire queste persone che rovinano noi ed il nostro splendido paese.

    Buona domenica!

    Paolo

    RispondiElimina
  21. "Mala tempora currunt", purtroppo!

    RispondiElimina
  22. ALLA TUA SALUTE . Splendida serata!
    A TU SALUD. Feliz velada!
    ೋღ♥ღೋLuce nel cuore

    _________________________$$$$$$$$$$$$$
    _______________________$$$$$$$$$$$$$$$
    _______________________$$$$$$$$$$$$$$$
    ____________$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    ___________§$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    ___________§$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    ___________§§$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
    __________§§§___________$$$$$$$$$$$$$$
    ____$$$$$$§§§$$$$$$$______$$$$$$
    __$$_____§§§§_______$$
    __$_$$$$$§§§$$$$$$$$_$$
    _$__§§___§§§__________$
    $$§§§§___§§___________$$
    $$§§____§§§___________$$
    $$§__§__§§_____________$
    $$____§§§_____________$$
    $$____§§§§________§§§§$$
    _$$§__§§§§§§§§§§§§§§§$$
    __$$§§§__§§§§§§§§§§$$$
    ___$$§§§§§§§§§§§§§$$$
    _____$$$§§§§§§§§$$$
    _______$$$$$$$$$$
    __________$$$$
    ___________$$$
    ___________$$$
    ___________$$$
    ___________$$$
    ___________$$$
    ___________$$$
    ___________$$$
    ___________$$$
    ___________$$$
    ___________$$$
    _________$$$$$$$
    ___$$$$$$$$$$$$$$$$$$$ ೋღ♥ღೋLuce nel cuore

    RispondiElimina
  23. Buon mercoledì Kylie
    il mio abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
  24. Ebola ai sindacalisti fancazzisti.
    Che qualche "delegato" dell'Isis arrivi a fare "la barba" ai sindacalisti.

    RispondiElimina