sabato 13 giugno 2015

Più sicura è la nave trasportata da una corrente moderata.


Stamattina avrei voluto andare al mare... invece le nuvole mi hanno fermato.


Vi lascio con le immagini del Museo delle Navi Romane di Nemi (Provincia di Roma - Area dei Castelli Romani) realizzato nel 1935 per ospitare gli scafi delle navi dell'imperatore Caligola ritrovate all'interno del lago di Nemi.
Il Museo fu parzialmente distrutto nel 1944 a causa di un incendio in cui andarono perdute le due navi. Ora parte delle stesse sono state ricostruite e la struttura ospita vari reperti archeologici, legati anche alla presenza di un tempio di Diana in prossimità della struttura.

 

All'interno dell'edificio è stato mantenuto in due punti il basolato dell’antica Via Virbia, che all’altezza di Genzano si distaccava dalla Via Appia per raggiungere il Santuario di Diana. Una parte della via prosegue nel giardino.

 

"Evita ciò che eccede la misura e ricordati di accontentarti di poco: più sicura è la nave trasportata da una corrente moderata."

Catone

20 commenti:

  1. Un museo che meriterebbe di essere visitato

    RispondiElimina
  2. Splendida segnalazione. Ci debbo andare a Nemi, e non solo per il Museo.

    RispondiElimina
  3. bello il post ma soprattutto la massima conclusiva.... è quello che mi dico anch'io dopo aver cercato di spingere la nave, in tutti i modi, perchè vada come dico io!! Baci

    RispondiElimina
  4. Mi piacerebbe visitarlo! Poi io ho una certa dimestichezza con il settore...

    RispondiElimina
  5. Ciao Kylie, buon weekend! Il museo sembra carino, ma per me è decisamente troppo lontano!

    RispondiElimina
  6. Dev'essere bellissimo!

    Federica
    http://www.thecutielicious.com
    The Cutielicious

    RispondiElimina
  7. Ciao! Mi ha fatto piacere la tua visita :))

    Molto bello questo post, e molto interessante questo museo, mi piacciono molto i musei e le mostre :)

    Baci, a presto

    Paolo

    RispondiElimina
  8. interessante scoperta per me questo museo, grazie per avermi fatto partecipe

    RispondiElimina
  9. Anch'io sono stato a Nemi, tra l'altro è un bel paesino.

    RispondiElimina
  10. quanti piccoli tesori abbiamo nel nostro paese!

    RispondiElimina
  11. Ciao @Kylie ... buona domenica ! :-)
    E ... lasciami lodare la tua scelta di scrivere su Nemi e il Museo delle Navi Romane, un posto struggente che meriterebbe flussi di gente, ininterrottamente, per ammirare quei reperti "unici" e riflettere sulla ferocia dei nazisti che, ormai in procinto di ritirarsi, vollero sciaguratamente dar fuoco a quelle meravigliose navi che, fino a quel momento, erano pressochè intere, scampate al tempo dopo quasi 2000 trascorsi dalla loro sapiente costruzione sotto l' Imperatore @Caligola !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavaliereerrante ho evitato di citare l'episodio dei nazisti in fuga che incendiarono quelle meraviglie perché pochi lo riportano e lo stesso museo non ne fa esplicita menzione.
      A parte un paio di scolaresche rumorosissime del posto, quando ci sono stata io c'erano principalmente stranieri in visita al museo. Triste vero?

      Elimina
  12. Uno dei tantissimi musei semisconosciuti di cui è pieno il nostro paese. Andrebbero valutati di più!

    RispondiElimina
  13. che bello... pensare che ci sono così tante cose da scoprire magari accanto a noi... l'Italia è bellissima... ci manca la cultura...

    RispondiElimina
  14. ...maledette nuvole... Kylie tutto bene?
    Un abbraccio, forte
    Maurizio

    RispondiElimina
  15. Anche io l'ho visitato! :) E' molto interessante e ben tenuto! :)
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  16. devo mettere tra le cose da visitare quando andrò a Roma

    RispondiElimina
  17. aspettando altri interessanti post, ti auguro un buon fine settimana

    RispondiElimina
  18. Bellissimo museo e una massima molto significativa!
    Un abbraccio e buona domenica da Beatris

    RispondiElimina